Debito a carico di persona defunta - Come fanno i creditori a sapere chi è l'erede da escutere?

Di quali sistemi di accertamento dispone una finanziaria che pretende da me il pagamento di un debito di mia zia defunta? Loro sostengono che io sono erede, ma naturalmente non conoscono la differenza tra erede e chiamato all'eredità.

Vorrei sapere se hanno modo di accertare quale sia il mio numero di telefono cellulare, accertare quale fosse il conto corrente e la banca della defunta, sapere se ho già effettuato la rinuncia all'eredità.

In questi casi, di solito, si chiede agli uffici anagrafici lo stato di famiglia al decesso del defunto debitore (o quello storico, se si suppone che possano esserci chiamati all'eredità usciti nel tempo dalla famiglia anagrafica del defunto).

Si individua, così, un potenziale chiamato all'eredità (anche con ulteriori accertamenti anagrafici dei discendenti premorti del defunto) lo si rintraccia con tecniche classiche la cui descrizione esula dallo scopo del quesito (qui trova post che affrontano esaurientemente l'argomento), e gli si chiede l'importo intero del debito.

E' poi il chiamato all'eredità, raggiunto dalla pretesa di adempiere all'obbligazione del defunto rimasta in sospeso, ad opporre (se lo ritiene, per evitare ulteriori scocciature) la documentazione attestante la rinuncia all'eredità oppure ad eccepire di dover pagare la sola quota parte, indicando i coeredi.

L'alternativa, per mettere in riga questi signori che menano alla cieca, è il completo silenzio, l'attesa di un eventuale decreto ingiuntivo e l'opposizione all'ingiunzione, documentando la rinuncia all'eredità già esercitata e pretendendo la condanna alle spese di giudizio del ricorrente. Una posizione di principio legittima, che non fa una piega, anche se costa un pochino di più.

30 maggio 2018 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

rintraccio debitori
rinuncia eredità

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Quando il pagamento di un debito del defunto configura accettazione tacita dell'eredità
In tema di successioni per causa di morte, un pagamento transattivo del debito del de cuius, ad opera del chiamato all'eredità, configura un'accettazione tacita dell'eredità, non potendosi transigere un debito ereditario se non da colui che agisce quale erede. Ma, lo stesso adempimento eseguito con denaro proprio, ed in epoca ...
Presentare la dichiarazione dei redditi per conto del defunto comporta accettazione tacita dell'eredità
Il diritto di accettare l'eredità si prescrive in dieci anni e il termine decorre dal giorno dell'apertura della successione. Tuttavia, i chiamati che hanno rinunciato all'eredità possono sempre accettarla, anche tacitamente, se non è già stata acquistata da altri chiamati e senza pregiudizio per i diritti acquisiti da terzi sui ...
Rinuncia all'eredità – i creditori possono accettare l'eredità in nome e luogo del rinunciante debitore
Salve, siamo tre eredi che dovremmo accettare l'eredità dei nostri genitori deceduti. Mio fratello vorrebbe passarmi i suoi diritti dell'eredità, perchè lui era amministratore unico di una SRL, alla quale da poco è stata presentata una istanza di fallimento. Vorrei sapere se i suoi diritti all'eredità li posso accettare e ...
La decadenza dal diritto di accettare l'eredità con beneficio di inventario
Come sappiamo, colui che accetta l'eredità con beneficio d'inventario è erede, con l'unica rilevante differenza, rispetto all'accettazione pura e semplice, che il patrimonio del defunto é tenuto distinto da quello dell'erede, producendosi così la limitazione della sua responsabilità per i debiti ereditari entro il valore dei beni lasciati dal defunto. ...
Eredità e debiti tributari
Il chiamato eredita i debiti tributari solo al momento dell'accettazione dell'eredità. I soggetti “chiamati” ad accettare l'eredità non rispondono dei debiti tributari del defunto. Tale obbligo sorge solamente quando il "chiamato" accetta l'eredità (in modo espresso oppure in modo tacito per facta concludentia). Solo al momento dell'accettazione, infatti, si acquista ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca