I creditori possono impugnare la rinuncia all'eredità effettuata dal chiamato debitore anche se al tempo i pagamenti a servizio del debito erano regolari?

Tre anni fa ho rinunciato all'eredità di mio padre in favore di mio fratello per motivi familiari: in seguito ho avuto difficoltà economiche e non ho potuto più pagare dei debiti alla banca. Non ho a tutt'oggi ricevuto decreto ingiuntivo alcuno, però leggevo che i creditori potrebbero chiedere l'annullamento di tale rinuncia, è corretto?

Preciso che al momento della rinuncia all'eredità non avevo alcun ritardo nei pagamenti delle rate, la morosità è sopraggiunta solo dopo circa 1 anno; inoltre la casa alla quale ho rinunciato (una quota) è stata ereditata da mio fratello, il quale ha fatto un atto di donazione al figlio , ora sposato e in procinto di andare ad abitare in quella casa, che peraltro ha demolito è ricostruito chiedendo un mutuo alla Banca. Non è possibile che possano incorrere in problemi causati dai miei debiti spero.

L'articolo 524 del codice civile prevede che se taluno rinunzia, benché senza frode, a un'eredità con danno dei suoi creditori, questi possono farsi autorizzare ad accettare l'eredità in nome e luogo del rinunziante, al solo scopo di soddisfarsi sui beni ereditari fino alla concorrenza dei loro crediti.

La domanda giudiziale eventualmente esperita dai creditori del rinunciante deve essere trascritta sia nei confronti del rinunciante stesso che di colui al quale l'eredità è stata successivamente devoluta, che deve essere anch'esso citato in giudizio.

Il diritto dei creditori si prescrive in cinque anni dalla rinuncia.

E' irrilevante la circostanza che al momento della rinuncia non si registravano ritardi nei pagamenti e che gli inadempimenti siano intervenuti solo un anno dopo.

Comunque, mancano solo due anni alla prescrizione del diritto dei creditori di accettare per suo conto.

23 maggio 2017 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

rinuncia eredità

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Rinuncia all'eredità – i creditori possono accettare l'eredità in nome e luogo del rinunciante debitore
Salve, siamo tre eredi che dovremmo accettare l'eredità dei nostri genitori deceduti. Mio fratello vorrebbe passarmi i suoi diritti dell'eredità, perchè lui era amministratore unico di una SRL, alla quale da poco è stata presentata una istanza di fallimento. Vorrei sapere se i suoi diritti all'eredità li posso accettare e ...
Rinuncia all'eredità - Si può sempre accettare successivamente
L'atto di rinuncia all'eredità deve essere rivestito di forma solenne (dichiarazione resa davanti a notaio o al cancelliere e iscrizione nel registro delle successioni). E' escluso che la rinuncia all'eredità possa essere fatta mediante scrittura privata autenticata. La rinuncia all'eredità non fa venir meno la delazione (cioè la messa a ...
Rinuncia all'eredità – i creditori possono chiedere la revocatoria dell'atto di rinuncia
Salve, avrei da chiedere alcuni chiarimenti. Circa un mese fa è venuto a mancare mio padre, lasciando oltre a dei depositi bancari anche una casa con un ettaro di terreno circostante. I depositi bancari sono intestati a lui e a mia madre, mentre la casa ed il terreno sono intestati ...
Quando il creditore può accettare l'eredità in nome e per conto del debitore rinunciante
Purtroppo Giancarlo, sul suo debito non è invocabile alcuna prescrizione, dato che prima del 31 dicembre 2010 una finanziaria (cui è stato evidentemente ceduto il credito garantito dalla sua fideiussione) le ha chiesto di regolarizzare la sua posizione. Qualsiasi donazione dei beni di proprietà ad opera di un debitore può ...
Rinuncia eredità con beneficio di inventario - i creditori possono chiedere di abbreviare il termine decennale per l'accettazione
A tutela dei creditori del de cuius e a tutela dei creditori nei confronti del chiamato all'eredità che accetta con beneficio di inventario, la legge mette a disposizione uno strumento molto efficace, il cui scopo è quello di abbreviare il termine decennale per l'accettazione. L'articolo 481 del codice civile può ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca