Debito di 22 mila euro con finanziaria – la debitrice prende la pensione e possiede una casa

Mia mamma è debitrice per un prestito che dopo un paio di anni non è più riuscita a pagare: un mese fa, dopo circa 2/3 anni di lettere e chiamate telefoniche dal recupero crediti, è arrivato il precetto. Mia mamma percepisce 1.100 euro di pensione e 400 di reversibilità. Cosa dobbiamo aspettarci ora? Da quello che sapevo la via più probabile è la trattenuta di un quinto della pensione giusto? La casa è aggredibile? (valore circa 140 mila euro)

La pensione complessivamente percepita (comprensiva delle reversibilità) può essere pignorata per crediti ordinari (rimborso omesso o parziale di prestiti) solo per il quinto della parte eccedente il minimo vitale, per il 2019 pari a circa 687 euro.

Ne deriva che per un rateo mensile di pensione di 1.500 euro, la quota prelevabile dall’INPS e girata al creditore procedente con pignoramento verso terzi, sarà pari a 20/100 * (1500 – 687) euro, cioè 162,6 euro circa.

Se sulla casa non è iscritta ipoteca a favore di terzi, il creditore potrebbe, teoricamente, anche procedere all’espropriazione dell’immobile, ma la strada del pignoramento presso l’INPS è quella più efficace e lineare.

8 Ottobre 2019 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Mi chiedono 12 mila euro per un debito di seimila risalente al 2011: ma ne guadagno 15 mila lordi in un anno e sono obbligato al mantenimento dei miei figli - Cosa mi succede se non pago?
Sono stato contattato da una società di recupero crediti FIRE Spa che mi sta chiedendo di rientrare di un debito bancario che risale al 2011. La separazione, la perdita del lavoro mi hanno impossibilitato a pagare un passivo di 6 mila euro, che era il mio tetto di max esposizione. Ho ricevuto altre richieste di rientro che però non ho seguito. La società in questione ora mi chiede il rientro di 12 mila e 500 euro (chi fa questo calcolo?) con piano di 150 euro mese per non so quanti anni. Io ho un lavoro che mi porta talvolta 15 ...

Ingiunzione di pagamento, pensione già pignorata, casa di modesto valore e rinuncia all'eredità
Mio padre ha creato una serie di debiti con delle finanziarie: ha una casa di proprietà dove viviamo io, lui e mia madre. Ha una cessione del quinto sulla pensione, e un pignoramento sempre sulla pensione. Ora è arrivato un decreto ingiuntivo e non sappiamo bene come comportarci. La casa in cui abitiamo ha un valore stimato da un perito di 26 mila euro, la pensione è già pignorata. Mi domando, cosa può accadere? La casa avendo questo valore, a livello pratico (si teoricamente lo so che può essere pignorata, però considerando le aste, i costi ecc) pù essere pignorata? ...

Cambializzazione del debito residuo per 36 mila euro - Ma se non posso pagare a che servono le cambiali?
Perso lavoro conseguentemente malattia: rate non pagate da maggio, Propongono tramite recupero crediti 36 mila euro da pagare in cambiali in 15 anni, addirittura venendomi incontro prestandomi i soldi dei bolli cambiali in questo caso.nessuna azione legale verrà intrapresa Se non posso pagare bollettini come posso pagare cambiali seppur di importo minore? Sono divorziata, la mia parte di casa coniugale destinata ai figli come mantenimento in sede di divorzio con successiva trascrizione. Posseggo nulla, vivo con mia madre, nessun reddito. Potrebbero rivolgersi ai miei figli riguardo la casa? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debito di 22 mila euro con finanziaria – la debitrice prende la pensione e possiede una casa