Decadenza beneficio del termine: i pagamenti vanno sempre a coprire le rate insolute più vecchie – Posso stare tranquilla?

A proposito della risposta precedente, io pago ogni mese facendo dei versamenti liberi allo sportello della banca. Mi è stato detto che i pagamenti vanno a coprire le rate insolute più vecchie. Cioè si suppone che io a dicembre pagando 500 euro abbia pagato la rata di settembre, a gennaio quella di ottobre e così via. Almeno cosi mi è stato detto telefonicamente da chi mi contatta dall ufficio recuperi della BNL. Anche perché quando pago non risulta nella ricevuta il mese ma solo la data del pagamento. Posso essere tranquilla secondo voi che non rischio la decadenza del beneficio del termine stando così le cose?

Direi che può stare tranquilla, ma per tenere sotto controllo la situazione ed evitare di correre il rischio di una decadenza del beneficio del termine, vista la tolleranza dei 3 ritardi di cui ha già fruito e che di ritardo si tratta se, e solo se, il pagamento della rata viene effettuato entro sei mesi, andrebbe richiesto un estratto conto cronologico del piano di ammortamento del mutuo, senza attendere quello che la banca invia a fine anno.

26 Marzo 2018 · Piero Ciottoli



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Decadenza beneficio del termine: i pagamenti vanno sempre a coprire le rate insolute più vecchie – Posso stare tranquilla?