Pignoramento conto corrente accredito dello stipendio e consegna mano breve dell'importo al debitore

A un parente è stato bloccato il conto corrente sul quale riceve l'accredito dello stipendio: la Banca gli ha comunicato che può riceverlo solo se si reca in banca. Possibile? Se il conto è bloccato come può arrivare lo stipendio? Presumo che vi sia stato anche il pignoramento dello stipendio poiché gli è stato comunicato dall'avvocato che può essere pignorato solo un importo minimo di circa 30 euro. Io spero che possa continuare a ricevere lo stipendio, ma da quanto credo di aver capito leggendo altre risposte non credo che se il conto viene bloccato non vi può confluire alcun bonifico. E' corretto? Grazie

La banca deve svolgere il ruolo di custode del conto corrente pignorato e deve quindi impedire prelievi da parte del debitore titolare del rapporto sottoposto ad azione esecutiva. D'altra parte, in base a quanto disposto dall'articolo 545 del codice di procedura civile, la banca deve garantire che il debitore possa percepire lo stipendio accreditato dopo la notifica del pignoramento al netto del 20% di prelievo, e un massimo di tre volte la misura massima dell'assegno sociale per la busta paga accreditata prima della notifica del pignoramento.

La banca ha sicuramente gli strumenti per configurare il proprio sistema informativo in modo da inibire l'accesso al conto corrente da parte del debitore e, allo stesso tempo, consentire gli accrediti da parte del datore di lavoro.

Si capisce perchè, allora, è necessaria la presenza in banca del debitore: un funzionario opererà il prelievo contabile di quanto spetta al debitore, che gli sarà consegnato in contanti allo sportello.

27 giugno 2019 · Simonetta Folliero

Quindi non ci sarà bisogno che apra un nuovo conto corrente? Lo stipendio verrà accreditato regolarmente ogni mese e dovrà recarsi in banca per prelevarlo, che non verrà decurtato poiché sullo stesso è già stato decurtato 1/5 alla fonte dal datore di lavoro. E' corretto?

Corretto, se lo stipendio è già stato pignorato alla fonte e se il direttore di banca si dimostrerà sempre disponibile ed inappuntabile come è stato finora: peraltro, il comportamento del direttore di banca è finalizzato proprio ad evitare che il debitore cliente apra un altro rapporto di conto corrente altrove e comunichi le nuove coordinate IBAN al datore di lavoro per evitare di rimanere senza stipendio nel tempo (spesso lungo) che ci vorrà affinchè il giudice assegni il saldo pignorato al creditore procedente.

27 giugno 2019 · Lilla De Angelis

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento conto corrente - situazioni particolari
pignoramento conto corrente e libretto di deposito

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca