Nucleo familiare - continua a non essermi chiaro

Sono sola con mia figlia piccola, non ero sposata col padre e ci siamo separati ad inizio anno: fino ad ora lei è risultata a carico del papà che ha percepito gli assegni familiari, ma ora vorrei metterla a mio carico, sebbene io sia disoccupata e abbia lavorato solo 4 mesi,nel 2011 (2010 nessuna attività lavorativa). Tanto di quelli che ha percepito lui ne ho visti ben pochi, quindi questa mi sembra la soluzione più ovvia. In più ho questo grande dilemma del nucleo familiare: risultiamo tutti e 3 sullo stato di famiglia ma io vorrei staccarmi e fare  nucleo solo con mia figlia: devo obbligatoriamente cambiare residenza? al momento io sono appoggiata in casa di mia madre in un'altra città,tra l'altro, e se prendessi la residenza lì, accorperemmo i redditi di mia mamma e di mio fratello,credo non convenga. in fin dei conti io non ho nulla e non lavoro, ai fini isee risulterebbe un punteggio reale sì ma che non mi appartiene,vista la mia situazione. informandomi ho avuto risposte contrastanti :c'è chi dice che esiste la possibilità di fare due nuclei diversi con uguale residenza e chi dice non sia possibile,per vincoli affettivi, presumo.

Cerchiamo di andare per gradi: la bambina è a carico del genitore con cui risiede e quindi, nel caso in esame, risulta a carico di entrambi i genitori in quanto essi appartengono alla stessa famiglia anagrafica (stesso stato di famiglia).

Se lei acquisisce residenza anagrafica presso sua madre, entrerà a far parte del nucleo familiare di sua madre. Non è possibile creare un'altra famiglia anagrafica autonoma (un'altro stato di famiglia) sotto lo stesso tetto. Lo impedisce il vincolo di parentela che esiste tra lei e sua madre e che, naturalmente, non si può rescindere. Chi le dice che esiste la possibilità di creare due nuclei familiari diversi con identica residenza dice il vero, in generale. Ma non è il suo caso.

Lei ed il suo ex compagno non potete creare due famiglie anagrafiche (due stati di famiglia) autonome nel luogo ove entrambi vivete con la vostra bambina. Fra voi non sussistono vincoli di parentela, verissimo. Ma esiste un vincolo "affettivo" (innegabile) fra ciascuno di voi due e la bambina.

23 agosto 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

ISEE
isee nucleo familiare
nucleo familiare ISEE/ISEEU e famiglia anagrafica

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mantenimento » Figlia vive sola? Madre perde assegno e casa familiare
In tema di separazione, nel caso il figlio affidato andasse a vivere da solo, la madre affidataria perderebbe l'ex casa familiare e il mantenimento della ragazza corrisposto dall'ex coniuge obbligato. Questo importante principio è stato stabilito dalla Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 24510/2013, ha stabilito che: L'avvenuta ...
Nucleo familiare fiscale, nucleo familiare ISEE, nucleo familiare ISEEU e nucleo per gli assegni familiari
In principio era la “famiglia anagrafica”, quella che si rileva dallo storico "stato di famiglia" che, almeno una volta, chiunque di noi ha chiesto agli uffici dell'anagrafe comunale. Poi fu introdotto il nucleo familiare ISEE, come strumento di valutazione - nelle speranze del legislatore, oggettivo ed equo - finalizzato a ...
Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE per l'accesso a prestazioni socio sanitarie - Il nucleo familiare ristretto
Le prestazioni sociosanitarie, ai sensi della definizione adottata a fini ISEE, sono identificate come le prestazioni sociali agevolate assicurate nell'ambito di percorsi assistenziali integrati di natura sociosanitaria. Si tratta di prestazioni rivolte a persone con disabilità e limitazioni dell'autonomia, ovvero interventi in favore di tali soggetti: di sostegno e di ...
Nulla la cartella esattoriale per prestazioni socio sanitarie erogate al disabile determinate sulla base del reddito dell'intero nucleo familiare, e non del solo assistito
La questione nasce dalla notifica effettuata da Equitalia Esatri di una cartella esattoriale intestata al padre quale contributo al pagamento delle rette concernenti il servizio di refezione praticato nei confronti del figlio disabile, del quale l'opponente è anche amministratore di sostegno. Va osservato che, in relazione alla determinazione della contribuzione ...
Assegno per il nucleo familiare – sussiste anche per la famiglia di fatto
Il genitore di figli naturali riconosciuti ha diritto all'assegno familiare. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione, con la sentenza del 18 giugno 2010, numero 14783. Nel caso di specie, il ricorrente era coniugato con una persona, ma conviveva da anni con altra persona. Dalla convivente aveva ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca