Cessione del quinto si puo estinguere con il tfr di fine rapporto per decesso?

Mio padre è deceduto un mese fa, aveva una cessione del quinto dello stipendio assicurato sulla vita ma a quanto sembra l'assicurazione fa problemi per estinguere la finanziaria. Poiché mia madre riceverà la pensione di mio padre pagare questa rata significherebbe non poter sopravvivere. Quindi per risolvere il problema ci chiedevamo se è possibile chiedere di liquidare il creditore quando riceveremo la liquidazione, cioé fra 2 anni.

Il contratto di assicurazione per morte del debitore è accessorio al prestito per cessione del quinto: in altre parole, la finanziaria dovrebbe attivarsi nei confronti dell'assicurazione per recuperare l'importo del debito residuo.

Qualora il creditore avanzasse pretese direttamente agli eredi, questi possono sporgere reclamo all'IVASS (nei confronti dell'assicurazione inadempiente) e/o ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario nei confronti della finanziaria che ha erogato il prestito per cessione del quinto (niente paura, in entrambi i casi si tratta solo di inviare con raccomandata AR un dettagliato resoconto della questione).

Qualora, infine, l'importo del TFR è all'incirca uguale al debito residuo e il defunto non ha lasciato altri beni, si può addirittura rinunciare all'eredità e disinteressarsi della vicenda: il coniuge superstite ha diritto alla pensione di reversibilità del coniuge defunto anche se rinuncia all'eredità.

5 gennaio 2018 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cessione del credito
rinuncia eredità

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cessione del quinto dello stipendio e trattamento di fine rapporto - problematiche
I contratti di cessione del quinto dello stipendio prevedono, in caso di risoluzione del rapporto di lavoro per qualsiasi causa, quando ancora non è stato estinto il debito contratto con la finanziaria, che il datore di lavoro trattenga e versi al creditore l'ammontare dell'intero trattamento di fine rapporto (TFR) dovuto ...
Cessione del quinto » Piccolo prontuario per il debitore
La Cessione del quinto è un prestito personale con massima libertà di utilizzo della somma ricevuta. Il richiedente in cambio “cede” una parte del suo stipendio o della sua pensione (al massimo di un quinto) autorizzando il suo datore di lavoro a trattenere ogni mese dalla busta paga o dalla ...
Cessione del quinto » Istruzioni per l'uso
La cessione del quinto dello stipendio: di cosa si tratta? Ecco un piccolo vademecum per il debitore. La cessione del quinto è un prestito non finalizzato all'acquisto di uno specifico bene o servizio ed è disciplinato dalla normativa sul credito al consumo. La cessione del quinto: generalità La Cessione del ...
La cessione del quinto della pensione
La cessione del quinto della pensione è un prestito che il pensionato può ottenere da un istituto di credito e rimborsare attraverso un addebito automatico che l'Inps effettua sulla sua pensione. Il prelievo non può superare un quinto dell'importo mensile della pensione. La durata massima dei prestiti è di dieci ...
Trattamento di fine rapporto in busta paga ad aprile - il modulo per la domanda al datore di lavoro
Con lo stipendio di aprile 2015 sarà possibile ottenere il pagamento della quota maturanda del trattamento di fine rapporto come parte integrativa della retribuzione. Di questa nuova opportunità potranno beneficiare i lavoratori dipendenti del settore privato che hanno un rapporto di lavoro in essere da almeno sei mesi presso la ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca