CERVED protesti e tasse non pagate


I sistemi di banche dati tipo CERVED sono in grado di “vedere” anche la situazione debitoria relativa alle tasse non pagate? Oppure analizza solo i dati finanziari relativi a finanziamenti, mutui, prestiti e così via? Inoltre possono conservare memoria di protesti ormai cancellati dalla camera di commercio dopo i 5 anni canonici?

Cerved e CRIF compaiono sia fra le società fornitrici di informazione commerciali, sia fra i gestori dei Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC).

Per quel che attiene le informazioni commerciali vengono censiti dati relativi a fallimenti o procedure concorsuali, che possono essere conservati per un periodo di tempo non superiore a 10 anni dalla data di apertura della procedura del fallimento: decorso tale periodo, i dati raccolti possono essere ulteriormente utilizzati dal fornitore di informazioni commerciali solo quando risulti avviata una nuova procedura fallimentare o concorsuale riferita al soggetto censito, nel qual caso, il trattamento potrà prolungarsi per un periodo massimo di 10 anni (sempre a decorrere dalla data di apertura del procedimento giudiziale).

Anche le informazioni relative ad atti pregiudizievoli ed ipocatastali (ipoteche e pignoramenti) possono essere raccolte e conservate per un periodo di tempo non superiore a 10 anni dalla data della loro trascrizione o iscrizione.

In ogni caso non possono essere raccolte e rese pubbliche le informazioni relative a protesti non più presenti nel Registro Informatico dei Protesti, nè le situazioni debitorie verso Agenzia delle Entrate.

14 Ottobre 2019 · Ornella De Bellis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic CERVED protesti e tasse non pagate