Diritti camerali non pagati negli ultimi anni - Devo pagarli anche se chiudo l'attività?

Sono attualmente iscritto alla Camera di Commercio come impresa individuale per attività di agente di commercio che non svolgo più da diversi anni. Non ho pagato i diritti camerali da alcuni anni e vorrei sapere se è corretto l'impedimento della chiusura della posizione in Camera di Commercio. Sono disoccupato e non ho la possibilità di saldare quanto dovuto alla Camera di Commercio.

Anche in caso di imprese inattive, in liquidazione o con partita IVA cessata, il diritto camerale annuale continua ad essere dovuto fino all'anno in cui viene richiesta la cancellazione dal Registro delle Imprese.

La cancellazione dal Registro delle Imprese di ditte individuali con decorrenza retroattiva comporta comunque l'obbligo del pagamento del tributo fino all'anno in cui viene presentata la domanda di cancellazione.

Se si rinuncia alla decorrenza retroattiva, si può presentare la domanda di cancellazione entro il 30 gennaio, evitando così l'obbligo di pagamento del diritto camerale per l'anno in corso.

In questo caso, l'eventuale debito accumulato negli anni precedenti per i diritti camerali non versati sarà oggetto di iscrizione a ruolo e recuperato attraverso emissione di cartella esattoriale e conseguente, eventuale, azione di riscossione coattiva.

7 febbraio 2017 · Tullio Solinas

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia » Valido il fermo amministrativo e il pignoramento dei contributi pubblici
Equitalia: si al fermo amministrativo e al pignoramento semplificato sui contributi pubblici ottenuti dall'azienda debitrice. Equitalia può spiccare il fermo amministrativo e il pignoramento semplificato sui contributi pubblici ottenuti dall'azienda debitrice. Ciò perché la speciale procedura non concerne un rapporto fra privati ma fra amministrazione e società. Questo, riassunto brevemente, ...
Il cliente ha il diritto di esigere dalla banca la documentazione relativa alle singole operazioni poste in essere negli ultimi dieci anni
Il cliente, colui che gli succede a qualunque titolo e colui che subentra nell'amministrazione dei suoi beni hanno diritto di ottenere, a proprie spese, entro un congruo termine e comunque non oltre novanta giorni, copia della documentazione inerente a singole operazioni poste in essere negli ultimi dieci anni. Al cliente ...
Problemi di evasione contributiva con INPS
Avrei necessità di chiarimenti ed indicazioni su come comportarmi di fronte al problema con l'INPS che vado a descrivere. Ad Aprile del 2009 ho aperto partita Iva in qualità commerciale (Agente di Commercio) A Dicembre 2010 ho chiuso detta partita Iva Le operazioni di apertura e chiusura sono state eseguite ...
La prescrizione del bollo auto - se il mancato pagamento è consecutivo vanno pagati solo gli ultimi tre anni
Il decreto legisl. 30 aprile 1992 numero 285 e successive modificazioni, all'articolo 96 - Adempimenti conseguenti al mancato pagamento della tassa automobilistica - comma 1), recita: “Ferme restando le procedure di recupero degli importi dovuti per le tasse automobilistiche, l'ACI, qualora accerti il mancato pagamento di detti tributi per almeno ...
Cosa è il Registro Informatico dei Protesti (R.I.P.)
Il Registro Informatico dei Protesti, introdotto con legge 18 agosto 2000, numero 235, consente alle Camere di Commercio di provvedere alla pubblicazione ufficiale dell'Elenco Protesti sostituendo la pubblicazione cartacea dell'elenco già effettuata dagli stessi enti ai sensi della Legge 12 Febbraio 1955, numero 77. Il Ministero delle Attività Produttive, attualmente ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca