Cartella esattoriale notificata per compiuta giacenza al vecchio indirizzo di residenza - Cosa conviene fare?

Ho saputo per vie traverse che ho una cartella dell'Agenzia delle Entrate notificata per compiuta giacenza all'indirizzo vecchio di residenza (ormai cambiata da 2 anni).
In questo caso, data la mancanza di comunicazione, mi conviene andarla a prendere in comune? Oppure è nulla e quindi può annullarsi il debito visto e considerato l'errore da parte di loro?
Se non la pagassi cosa mi può succedere? Pagare di più?

Lei ha due alternative: la prima è chiedere al concessionario un estratto di ruolo ed impugnare la cartella esattoriale entro 60 giorni se ha motivi validi (ad esempio l'omessa notifica di un atto presupposto, come l'avviso di accertamento oppure la decadenza, la prescrizione o l'avvenuto pagamento della pretesa già intervenuti).

La seconda possibilità è quella di attendere la notifica di una atto esecutivo conseguente al mancato pagamento della cartella esattoriale (preavviso di iscrizione di fermo amministrativo o di ipoteca, pignoramento del conto corrente, dello stipendio, eccetera) ed impugnarlo per omessa notifica dell'atto presupposto (la cartella esattoriale, appunto).

In ogni caso, per annullare la cartella esattoriale (o rideterminarne l'importo) è necessario procedere con un ricorso giudiziale.

Da ricordare che è obbligatoria la mediazione tributaria in materia di controversie riguardanti le cartelle esattoriali per vizi propri, il fermo amministrativo di beni mobili registrati, le iscrizioni di ipoteche sugli immobili. Il concessionario della riscossione, avrà 90 giorni di tempo per decidere se annullare l'atto reclamato, accogliere la proposta di mediazione eventualmente avanzata dal contribuente, formulare una propria proposta di mediazione oppure respingere il reclamo.

Le somme pretese nella cartella, una volta applicati dall'ente creditore le sanzioni di omesso o ritardato pagamento e dal concessionario l'aggio di riscossione, potranno lievitare solo per effetto del tasso di interesse legale che, attualmente, è prossimo allo zero.

14 marzo 2018 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale
cartella esattoriale - estratto di ruolo
notifica per compiuta giacenza

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cosa è la notifica della multa per compiuta giacenza?
Buongiorno, vorrei capire cosa significa che una multa è stata notificata per compiuta giacenza. Grazie per il tempo che vorrete dedicare a questa mia richiesta, Riccardo Somatti, Bergamo Nei casi in cui non sia possibile eseguire la consegna per irreperibilità o incapacità o rifiuto de destinatario o dei terzi, l'ufficiale ...
Validità delle notifiche al vecchio indirizzo in caso di cambio di residenza
Nel caso di cambio di residenza, per verificare la validità della notifica degli atti effettuata al vecchio indirizzo, occorre fare riferimento alle seguenti regole. ...
Notifica degli atti al vecchio indirizzo di residenza - Nulla anche se perfezionata nella mani di un parente stretto
La notifica di un atto non effettuata nel luogo di abitazione del destinatario nel suo Comune di residenza (come risultante dal certificato anagrafico), ma nel diverso luogo di abitazione di un parente stretto, che lo ha ricevuto in tale qualità, è viziata da nullità. Anche se il luogo di notifica ...
Cartella esattoriale – cosa è l'iscrizione a ruolo chi è l'ente impositore
Il Ruolo è un elenco di Contribuenti Debitori che devono pagare un'imposta, una tassa, un contributo, una sanzione, un canone o altro e che non hanno versato o potuto versare direttamente all'ENTE Creditore (Stato, Regione, Provincia, Comune, INPS, INAIL, Consorzio, Ordine, Albo, Cassa di Previdenza Professionale etc.). Il Ruolo, ovvero ...
Eredità – cosa fare quando arriva una cartella esattoriale al defunto
Capita spesso che una cartella esattoriale arrivi a un genitore defunto: in questa triste evenienza l'errore più comune dei familiari è di accettare la cartella e di non respingerla facendovi mettere dal postino la dizione "destinatario defunto", possibilmente con l'esibizione di un certificato di morte. Lo stesso bisognerebbe fare se ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca