Cartella esattoriale notificata per compiuta giacenza ad un indirizzo errato – Posso fare ricorso?


Avevo posto la domanda ieri ma è scomparsa: ho saputo dall’estratto di ruolo di avere una cartella tributi indirizzata alla mia seconda casa. Risale a doversi anni fa. È nulla dato che non è la mia residenza? Posso ricorrere prima che facciano un decreto ingiuntivo?

Sì, spesso le domande scompaiono quando non sappiamo come rispondere: adesso la questione ci è più chiara, chissà perché!.

Può fare ricorso: adesso, al giudice tributario, eccependo che ha appreso, visionando un estratto di ruolo, dell’esistenza della cartella esattoriale la cui notifica si presume viziata. Oppure quando le sarà notificato un atto esecutivo o cautelare (il concessionario della riscossione non ha bisogno del decreto ingiuntivo, gli basta la cartella esattoriale non pagata) proponendo ricorso al preavviso di fermo amministrativo o di iscrizione ipotecaria o al pignoramento (di stipendio/pensione, conto corrente, immobile) innanzi al giudice delle esecuzioni del Tribunale dove lei risiede, sempre eccependo l’omessa notifica del titolo esecutivo (la cartella esattoriale), in quanto viziata dall’errore relativo all’indirizzo di destinazione.

12 Maggio 2018 · Paolo Rastelli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cartella esattoriale notificata per compiuta giacenza ad un indirizzo errato – Posso fare ricorso?