Cartella esattoriale notificata per compiuta giacenza ad un indirizzo errato - Posso fare ricorso?

Avevo posto la domanda ieri ma è scomparsa: ho saputo dall'estratto di ruolo di avere una cartella tributi indirizzata alla mia seconda casa. Risale a doversi anni fa. È nulla dato che non è la mia residenza? Posso ricorrere prima che facciano un decreto ingiuntivo?

Sì, spesso le domande scompaiono quando non sappiamo come rispondere: adesso la questione ci è più chiara, chissà perché!.

Può fare ricorso: adesso, al giudice tributario, eccependo che ha appreso, visionando un estratto di ruolo, dell'esistenza della cartella esattoriale la cui notifica si presume viziata. Oppure quando le sarà notificato un atto esecutivo o cautelare (il concessionario della riscossione non ha bisogno del decreto ingiuntivo, gli basta la cartella esattoriale non pagata) proponendo ricorso al preavviso di fermo amministrativo o di iscrizione ipotecaria o al pignoramento (di stipendio/pensione, conto corrente, immobile) innanzi al giudice delle esecuzioni del Tribunale dove lei risiede, sempre eccependo l'omessa notifica del titolo esecutivo (la cartella esattoriale), in quanto viziata dall'errore relativo all'indirizzo di destinazione.

12 maggio 2018 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

notifica per compiuta giacenza
ricorso cartella esattoriale originata da multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Notifica degli atti al vecchio indirizzo di residenza - Nulla anche se perfezionata nella mani di un parente stretto
La notifica di un atto non effettuata nel luogo di abitazione del destinatario nel suo Comune di residenza (come risultante dal certificato anagrafico), ma nel diverso luogo di abitazione di un parente stretto, che lo ha ricevuto in tale qualità, è viziata da nullità. Anche se il luogo di notifica ...
Eredità – cosa fare quando arriva una cartella esattoriale al defunto
Capita spesso che una cartella esattoriale arrivi a un genitore defunto: in questa triste evenienza l'errore più comune dei familiari è di accettare la cartella e di non respingerla facendovi mettere dal postino la dizione "destinatario defunto", possibilmente con l'esibizione di un certificato di morte. Lo stesso bisognerebbe fare se ...
Cartella esattoriale originata da multa » La prescrizione è di 5 anni
La cartella esattoriale originata da una multa per trasgressione al codice della strada è prescrivile entro cinque anni e non in dieci. La cartella, infatti, ha il ruolo di mettere in mora il debitore e interrompere la prescrizione, vale cioè come un mero atto di precetto ed è assimilabile ad ...
La cartella esattoriale – notifica al destinatario, a soggetti terzi, all'estero e per giacenza
Notificare, in termini giuridici, vuol dire "portare a conoscenza del cittadino/debitore la sua posizione debitoria" e l'obbligo di effettuare il pagamento entro un termine (nel caso specifico di 60 giorni). La cartella esattoriale, in generale, può essere notificata dagli ufficiali della riscossione o altri soggetti incaricati dal concessionario, dai messi ...
Equitalia » Nulli gli atti fiscali spediti ad indirizzo errato del contribuente
Sono nulli gli atti fiscali recapitati da Equitalia a un indirizzo diverso dalla residenza del contribuente al quale è sufficiente dimostrare l'estraneità del luogo alla sua sfera soggettiva. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con la sentenza 25938/13. E' stato così accolto il ricorso di un avvocato ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca