Avviso di accertamento catastale - precisazioni

Mi spiace di dover dissentire da quanto da affermato qui: la modifica d'iniziativa dell'Ufficio del Territorio a seguito di DOCFA non è relativa alla Legge da Lei citata che illustra un caso diverso dal mio, ma al Comma 1 dell Articolo 74 della Legge 342 del 21 novembre 2000.

Ma quello che mi interessa sapere è se l'avviso di accertamento emesso dopo 10 anni e 9 mesi è valido oppure no.

Infatti la Legge del 27 dicembre 2006 n. 296 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge Finanziaria 2007) all'Art.1 comma 161 recita Gli avvisi di accertamento in rettifica e d'ufficio devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati.

Se tali disposizioni valgono anche per l'avviso di accertamento catastale allora certamente presenterò ricorso.

L'articolo 74 della legge 342 del 21 novembre 2000 riconosce il principio che gli atti attributivi o modificativi della rendita catastale sono efficaci solo a partire dalla data della loro notifica.

A mio parere, pertanto, non ha alcun senso invocare la nullità di un atto, i cui effetti non sono retroattivi, per decadenza dei termini di notifica. Ben potendo il contribuente proporre ricorso nel merito dell'intervenuto classamento nei 60 giorni successivi alla notifica.

2 giugno 2016 · Annapaola Ferri

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Tributi locali - Decadenza dell'avviso di accertamento
L'articolo 1, comma 161, della legge 296/2006 (legge finanziaria 2007) dispone che gli enti locali, relativamente ai tributi di propria competenza, procedono alla rettifica delle dichiarazioni incomplete o infedeli o dei parziali o ritardati versamenti, nonchè all'accertamento d'ufficio delle omesse dichiarazioni o degli omessi versamenti, notificando al contribuente, anche a ...
Imposte sui redditi e decadenza dell'avviso di accertamento - Nuove regole a partire dall'anno di imposta 2016
Per i periodi d'imposta a partire dal primo gennaio 2016, gli avvisi di accertamento potranno essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione. Nei casi di omessa presentazione della dichiarazione o di presentazione di dichiarazione ...
Prescrizione e decadenza dei tributi locali
La decadenza e la prescrizione dei tributi locali sono regolate dalla legge 296/2006 (legge finanziaria 2007) ed in particolare dai commi che vanno dal 161 al 170 dell'articolo 1. Gli enti locali, relativamente ai tributi di propria competenza, procedono alla rettifica delle dichiarazioni incomplete o infedeli o dei parziali o ...
Imposta di registro - l'accertamento in rettifica del valore dichiarato di un immobile deve essere adeguatamente motivato
In tema di imposta di registro è nullo l'avviso di accertamento, in rettifica del valore dell'immobile dichiarato dal contribuente, che non rende esplicito e manifesto l'iter logico giuridico seguito nella valutazione dei dati di fatto che l'ufficio assume di aver raccolto; ma che non sono stati indicati in quanto ciò ...
Gli avvisi di accertamento fiscali possono essere sottoscritti anche da soggetti che non rivestono la qualifica di dirigente
Il presupposto che ai fini della valida sottoscrizione di un atto impositivo, sarebbe necessario in chi ha sottoscritto l'atto (ovvero ha conferito la delega) il possesso di una qualifica dirigenziale, non è giustificato dal dato normativo, e dunque non è corretto. Infatti, la norma vigente (dpr 600/73, articolo 42) si ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca