Auto cointestata e secondo verbale inviato al coobbligato

Io e mia moglie abbiamo un veicolo cointestato e la medesima residenza: il 16/01/2016 ho superato di 3 km/h il limite consentito e mi è arrivata la solita notifica di pagare la multa. Il verbale attesta che è stato spedito in data 15/03/2016 e io ho ricevuto la comunicazione e ho ritirato sempre il 16/03/2016 e pagato il 17/03/2016 €45.90. Il fatto è che ieri 18/05/2016 abbiamo ricevuto la stessa notifica solo che indirizzata a mia moglie e da pagare 59 se entro 5 giorni, oppure 71.30 entro 60gg e attesta che stato spedito il 16/05/2016. Quindi posso fare ricorso? Da chi devo andare a fare ricorso dal Giudice di pace o al prefetto?

Non è necessario procedere ad un ricorso giudiziale: sarà sufficiente recarsi presso (o contattare) l'ufficio che gestisce le sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada del Comune in cui è stata rilevata l'infrazione.

Delle due l'una:

  • lei ha pagato l'infrazione con un importo insufficiente ed allora basterà conguagliare quanto già versato alle somme richieste con il secondo verbale: cioè ai 59 euro (se riesce a muoversi entro 5 giorni) o ai 71,30 se risolve la questione dopo i cinque giorni ma entro i sessanta;
  • lei ha pagato l'importo corretto indicato nel verbale di contestazione, ma c'è stato un corto circuito nella gestione della pratica: ed allora verrà annullato il secondo verbale notificato a sua moglie.

19 maggio 2016 · Giuseppe Pennuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

multa
multa autovelox tutor e altri dispositivi automatici di rilevazione della velocità e di violazioni al CdS

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca