Reddito di cittadinanza – validità per sei mesi delle domande presentate prima della conversione in legge del decreto 4/2019

L’articolo 13 del decreto del Rdc recita: sono fatte salve le richieste del Rdc presentate sulla base della disciplina vigente prima della data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. I benefìci riconosciuti sulla base delle predette richieste sono erogati per un periodo non superiore a sei mesi pur in assenza dell’eventuale ulteriore certificazione, documentazione o dichiarazione sul possesso dei requisiti, richiesta in forza delle disposizioni introdotte dalla legge di conversione del presente decreto ai fini dell’accesso al beneficio.

Siccome ho compilato la domanda per il RdC il 6 marzo, volevo capire, sulla base di tale articolo, l’Inps verificherà i requisiti tramite l’isee ordinario o isee minorenni, quest’ultimo da me compilato con il genitore non coniugato e non convivente.

L’articolo 5 del decreto legge 4/2019, al comma 3, precisa che Il Rdc e’ riconosciuto dall’INPS ove ricorrano le condizioni: ai fini del riconoscimento del beneficio, l’INPS verifica, entro cinque giorni lavorativi dalla data di richiesta, il possesso dei requisiti per l’accesso al Rdc sulla base delle informazioni disponibili nei propri archivi e in quelli delle amministrazioni collegate.

La DSU da cui verrà calcolato l’ISEE da associare alla richiesta di reddito di cittadinanza, per la verifica di sussistenza dei requisiti, sarà quella valida dal 6 all’11 marzo.

30 Marzo 2019 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Ultimi chiarimenti su reddito di cittadinanza - Data di entrata in vigore della legge 26/2019 di conversione del decreto 4/2019
Ho letto tutte le delucidazioni che avete dato in merito alla questione genitori single: la domanda l'ho presentata il 29 marzo e la legge è stata pubblicata in gazzetta ufficiale il 29/3, ma da quel che mi ricordo la data in vigore è da considerarsi il 30 marzo. Siccome con il genitori naturale non convivente con isee farei 14000 anziché 9000, potrei comunque beneficiare dell'articolo 13 del decreto legge 4/2019 a cui è aggiunto il comma 1 bis e quindi usufruire di sei mesi di Rdc? ...

Reddito di cittadinanza per single dopo la conversione in legge del decreto 4/2019
Ho presentato la domanda del reddito di cittadinanza il 6 marzo, inserendo il genitore non coniugato e non convivente nell'isee minorenni. Adesso che è stata approvata la cosiddetta stretta sui single, siccome che ho presentato la domanda prima di tale approvazione, posso anche io usufruire del RDC per 6 mesi, nonostante il fatto che calcolando anche l'altro genitore non rientro nei requisiti? ...

Reddito e pensione di cittadinanza - Richiesta integrazione delle domande presentate a marzo 2019
Ho presentato la domanda per il reddito di cittadinanza nel mese di marzo 2019: nei giorni scorsi ho ricevuto una comunicazione da parte dell'INPS che mi invita ad integrare la documentazione a suo tempo inviata, pena la sospensione del beneficio. Vorrei capire cosa potrebbe essere successo. Sono stati effettuati dei controlli? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito di cittadinanza – validità per sei mesi delle domande presentate prima della conversione in legge del decreto 4/2019