Acquisto prima casa e benefici fiscali - Uno dei due cointestatari possiede una nuda proprietà in altro comune

Siamo coniugi in separazione dei beni: col marito (che non ha immobili) andrò ad acquistare, ciascuno al 50% , appartamento in altro comune, dove prenderemo entrambi residenza.

Solo io ho un appartamento, dove non risiedo né dimoro, in nuda proprietà piena, dal novembre 2012 (ricevuto dai genitori in quel momento come seconda casa).

Possiamo invocare, entrambi, benefici fiscali prima casa? In particolare per la mia quota?

La questione riguarderebbe esclusivamente il coniuge cointestatario già in possesso di nuda proprietà sul territorio nazionale, anche se in un comune diverso da quello in cui verrà acquistato l'immobile e nel quale sarà fissata la nuova residenza entro 18 mesi dal rogito notarile: infatti, in base alla normativa vigente l'agevolazione spetta comunque, purché la nuda proprietà non sia stata acquistata fruendo delle agevolazioni cosiddette prima casa.

Nel caso specifico, avendo lei acquisito la nuda proprietà per successione, il problema nemmeno si pone.

17 agosto 2018 · Piero Ciottoli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Agevolazioni prima casa » coniuge in regime di comunione - titolari di nuda proprietà ed altro
Coniuge in regime di comunione legale Nel caso in cui due coniugi, in regime di comunione legale, acquistino un appartamento da adibire ad abitazione principale, ma solo uno dei due possiede i requisiti soggettivi per fruire dell'agevolazione prima casa - in quanto, per esempio, l'altro ha già fruito dell'agevolazione in ...
Decadenza degli accertamenti per la verifica dei requisiti di accesso ai benefici fiscali concessi per l'acquisto prima casa
Gli uffici dell'Agenzia delle Entrate controllano gli atti per i quali è stata richiesta l'applicazione dei benefici fiscali prima casa per verificare la presenza di tutti i requisiti e il rispetto delle condizioni previste dalla legge. Per effettuare questo controllo, gli uffici devono rispettare precise scadenze. In particolare, la verifica ...
Lesione della quota riservata ai legittimari - La donazione con riserva di usufrutto deve essere calcolata come donazione in piena proprietà
Al fine di stabilire se il patto di disposizione patrimoniale compiuto in vita dal de cuius sia lesivo della quota riservata ai legittimari, la donazione con riserva di usufrutto deve essere calcolata come donazione in piena proprietà. Infatti, ai fini della riunione fittizia, il valore dei beni donati in vita ...
Il bonus fiscale prima casa resta per chi abbia già acquistato un'abitazione fruendo delle agevolazioni e l'alieni entro un anno dal nuovo acquisto
Com'è noto, l'acquirente di un immobile deve corrispondere un'imposta di registro nella misura pari al 9% del valore della compravendita. Se l'acquirente ha i requisiti per fruire delle agevolazioni fiscali prima casa, l'imposta di registro da versare all'erario scende al 2%. Per aver diritto a fruire dei benefici fiscali prima ...
Alternative al mutuo » L'ipotesi della nuda proprietà
Con la morsa della crisi che stringe sempre di più le famiglie del nostro, ridente, Paese, ottenere un mutuo è sempre più un ostacolo invalicabile. Inoltre, il mercato immobiliare non gode di stabilità. E' ora, quindi, di scoprire ed utilizzare valide alternative al mutuo prima casa: oggi parliamo della nuda ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca