Acqua Evian edizione Chiara Ferragni ad 8 euro? - L'indignazione (anche del Codacons) e le precisazioni

Sono una delle tante persone disgustate dalla notizia che una semplice acqua minerale, con firma Chiara Ferragni, sia venduta sui banchi al prezzo sconcertante di otto, dico otto, euro.

Come è possibile che accadano queste cose in un Paese dove le persone stentano ad arrivare a fine mese?

E' uno scandalo.

E voi, non dite niente?

Ormai nei bar, dai parrucchieri, nelle scuole, e soprattutto, sui social, non si parla d'altro: ha fatto scalpore la foto della bottiglietta d'acqua Evian, Limited edition Chiara Ferragni, venduta sui banchi dei supermercati al prezzo di 8 euro.

L'indignazione generale ha fatto sì che crescessero a dismisura i post sui social network, con insulti, prese di posizione e soprattutto una grande ironia di fondo.

In campo, per difendere la neomoglie, è sceso anche Fedez, con diversi interventi e dichiarazioni su Instagram.

La questione, addirittura, è finita sul tavolo del Ministero dello sviluppo economico e della Guardia di Finanza.

Il Codacons, inoltre, ha annunciato infatti un esposto teso ad aprire una indagine sul caso.

Secondo la nota associazione dei consumatori va valutato il divieto assoluto di vendita del prodotto in Italia e andrebbe chiesto alla Guardia di Finanza di svolgere accertamenti.

Ciò, poichè vendere una bottiglia di normalissima acqua da 75 cl a 8 euro al litro è un fatto non solo immorale, ma potenzialmente illegittimo.

Esiste infatti in Italia una legge, la 231 del 2005, che prevede il contrasto dei prezzi anomali nel settore alimentare, ossia quei prezzi soggetti a ricarichi eccessivi nei vari passaggi che li portano alla vendita al pubblico.

Sulla vicenda vanno fatte alcune precisazioni, però.

L'acqua Evian, di qualsiasi tipo, si trova normalmente in commercio al prezzo di 7 euro, essendo da sempre un'acqua carissima.

Le Limited Edition costano sempre 8 euro, con o senza la Ferragni.

Ce ne sono state altre con nomi noti, ad esempio quello dello stilista Kenzo.

E gli stilisti, ovviamente, non decidono il prezzo di vendita.

Quella della Ferragni, per l'esattezza, è in vendita da un anno, ma il web l'ha scoperto solo qualche giorno fa, mandandola addirittura sold out.

Dunque, a nostro parere, va sicuramente contrastato il fenomeno di vendere della semplice acqua minerale a 8 euro, ma forse la colpa non è da ascrivere alla fashion blogger.

10 ottobre 2018 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore gas acqua luce - situazioni particolari

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Fino ad ottomila euro di incentivi per la rottamazione dei caravan euro 0 , 1 e 2
La legge di stabilità 2016, ai commi 85 e 86 dell'articolo 1, in attuazione del principio di salvaguardia ambientale e al fine di incentivarne la sostituzione, prevede misure finalizzate alla demolizione dei caravan di categoria euro 0, euro 1 o euro 2. Per caravan, così come indicato dal codice della ...
Asta giudiziaria » Come acquistare un immobile con questa procedura
Ormai è noto a tutti: acquistare un immobile, di questi tempi è sempre più complicato. C’è però un modo, poco considerato, per acquistare un immobile a un prezzo più abbordabile: partecipare a un'asta giudiziaria. Vediamo come fare nel prosieguo dell'articolo. L'asta giudiziaria, nel nostro paese, non è stata mai molto ...
Madrid vs Ryanair » Clausole abusive e pagamento carta d'imbarco illegittima
Nuova capitolo nella lunga guerra tra la compagnia low cost irlandese Ryanair e la magistratura spagnola. Stavolta segnano un punto a loro favore i consumatori iberici, a cui ha dato ragione un Tribunale Mercantile di Madrid, annullando otto clausole dei contratti firmati con i passeggeri, giudicate abusive. Tra queste c'è ...
Talvolta anche il pedone investito ha torto
Secondo il codice civile, il conducente di un veicolo è obbligato a risarcire il danno prodotto a persone o a cose derivanti dalla circolazione del veicolo, se non prova di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno. Opera dunque una presunzione di responsabilità a carico del conducente del ...
Prescrizione presuntiva per il pagamento dei beni di largo consumo
Il codice vigente e la giurisprudenza non escludono il piccolo imprenditore dal campo di applicazione della disposizione in base alla quale si prescrive in un anno il diritto dei commercianti per il prezzo delle merci vendute a chi non fa commercio. L'operatività di questa prescrizione presuntiva è limitata a quei ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca