Accesso agli atti riguardanti il defunto in qualità di erede

Domanda di tito82
22 maggio 2016 at 15:54

Mi riallaccio al quesito posto circa la notifica di cartelle esattoriali agli eredi del de cuius ed alla risposta da Voi fornita al riguardo.

In merito desidero chiedervi se, in caso di accesso agli atti presso Equitalia riguardanti il defunto in qualità di erede, per verificare che, nel transitorio fra il decesso e la comunicazione all'ADE/INPS, non siano state notificate cartelle esattoriali agli eredi, detta verifica non possa essere ritenuta dall'Amministrazione finanziaria alla stregua di una vera e propria notifica all'erede di tutte le cartelle precedentemente notificate al defunto prima della sua morte, facendo in tal modo decorrere, dalla stessa data di accesso agli atti, i termini previsti per l'impugnazione di dette cartelle.

Ciò ovviamente qualora l'esito di tale verifica fosse negativo.

Risposta di Simone di Saintjust
22 maggio 2016 at 16:33

Si trattava di un suggerimento finalizzato esclusivamente ad evitare le complicazioni che spesso derivano da procedure di comunicazione non sempre tempestive e chiare fra creditore e concessionario della riscossione.

La notifica ad un defunto è, ovviamente, inesistente e gli eredi hanno diritto a contestare, eventualmente, l'atto presupposto alla cartella esattoriale se tale atto presupposto è stato notificato dopo il decesso.

E' evidente che il verificarsi di una tale situazione dovrebbe essere nota ad ADE ed INPS (che dovrebbero richiedere all'esattore l'annullamento di eventuali cartelle esattoriali originate dal mancato pagamento di avvisi recapitati al destinatario dopo il suo decesso) ma prevenire eventuali corto circuiti non può che facilitare il compito degli eredi.

Inoltre, presso il concessionario della riscossione, potrebbero esserci anche giacenti cartelle esattoriali notificate al destinatrio prima del decesso o, addirittura, cartelle esattoriali originate dal mancato pagamento di avvisi (ADE ed INPS) notificati la destinatario più di 60 giorni prima del decesso, che andrebbero saldate dagli eredi, anche se al netto delle sanzioni comminate al de cuius, senza necessità di rinotifica e sanza possibilità di ricorso.


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum

notifica atti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Intrasmissibilità agli eredi delle sanzioni amministrative e tributarie - Cosa accade se il decesso del debitore avviene nel corso del piano di rateazione
La legge dispone che l'obbligazione al pagamento delle sanzioni amministrative e tributarie (restano escluse quelle civili irrogate dall'INPS) non si trasmette agli eredi: l'applicazione della norma è immediata per quel che riguarda le sanzioni amministrative (in particolare le multe per infrazione al Codice della strada) o le cartelle esattoriali originate ...
Avviso di accertamento intestato a defunto » Nulla la notifica se avviene presso ultima residenza del de cuius ma non collettivamente a tutti gli eredi
E' nullo l'avviso d'accertamento non notificato collettivamente agli eredi presso l'ultima dimora del de cuius. L'atto tributario intestato al defunto non può essere direttamente notificato agli eredi che non hanno comunicato all'Agenzia delle Entrate le proprie generalità e il proprio domicilio fiscale. In difetto della comunicazione, l'avviso di accertamento e ...
Debiti ed eredità – cosa fare quando un nostro congiunto ci lascia debiti e cartelle esattoriali da pagare
Accade talvolta che, successivamente alla morte di un proprio caro, i parenti ricevano degli avvisi di accertamento o delle cartelle esattoriali relative a debiti del defunto nei confronti dell'erario. A tal proposito può essere utile ricordare preliminarmente che soltanto gli eredi possono essere chiamati a rispondere dei debiti di persone ...
Diritto di acquistare l'immobile della PA condotto dal genitore - Non può esercitarlo l'erede che non convive anagraficamente con il defunto al momento del decesso
In tema di dismissione del patrimonio locato della Pubblica Amministrazione, l'assenza della pregressa abituale convivenza dell'erede osta alla successione mortis causa nella detenzione qualificata ed all'esercizio del diritto di opzione di compravendita del bene. Infatti, l'abituale convivenza dell'erede con il conduttore defunto va accertata alla data del decesso, essendo la ...
Cartella esattoriale intestata a defunto » Eredi pagano debiti ma non sanzioni
Gli eredi pagano i debiti della cartella esattoriale intestata al defunto ma non le sanzioni amministrative A volte può succedere che, successivamente alla scomparsa di un proprio caro, i parenti ricevano un avviso di accertamento o una cartella esattoriale relative a debiti del defunto nei confronti dell'erario. A tal proposito ...

Spunti di discussione dal forum

Atti notificati al defunto prima del decesso senza necessità di rinotifica
Faccio seguito alla risposta riferita al quesito posto in merito all'accesso agli atti presso Equitalia in qualità di erede per la verifica di cartelle emesse dopo la morte del destinatario. Poiché, non ho purtroppo compreso appieno il contenuto della risposta e me ne scuso, volevo chiedervi se, nel caso in…
L’accesso agli atti dell’erede può essere considerato dall’ADE quale notifica?
Vorrei ritornare su un passaggio che purtroppo non mi è chiaro nell'ultima risposta: supponiamo che l'erede, in data 01 giugno 2016, riceva da Equitalia, a fronte di una sua specifica richiesta fatta lo stesso giorno, l'estratto di ruolo delle cartelle del defunto senza poi intraprendere alcuna azione; successivamente, in data…
Cartelle esattoriali notificate agli eredi collettivamente e impersonalmente
In caso di rinotifica agli eredi di cartelle esattoriali riferite al de cuius, effettuata collettivamente e impersonalmente presso l'ultimo domicilio del defunto medesimo, su quale estratto conto "Equitalia" dei soggetti interessati (eredi e defunto) verrà riportata/evidenziata detta rinotifica? Ciò, ovviamente, nell'ipotesi di assenza di comunicazioni all'ADE in merito al domicilio…
Rinotifica cartelle agli eredi del defunto – Limiti di tempo per impugnazione
In caso di rinotifica agli eredi di cartelle esattoriali riferite al defunto, desidero chiedervi se il limite di tempo per l’impugnazione delle stesse per vizi propri (esempio sanzioni amministrative non trasmissibili agli eredi, decadenza o prescrizione del tributo, eccetera) è sempre pari a 60 giorni dalla stessa notifica o, invece,…
Notifica cartella esattoriale eredi
In caso di debiti con Equitalia del defunto, relativi per il 70% a sanzioni amministrative non trasmissibili agli eredi, e di accettazione tacita della eredità da parte degli stessi eredi (moglie e tre figli), attraverso la richiesta dei ratei di pensione all'Inps del defunto (peraltro mai corrisposti), può uno solo…

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti