Notifica di una cartella esattoriale tramite accesso agli atti

L'accesso agli atti amministrativi e la presa visione degli stessi può valere come notifica? Se si fa ricorso contro una cartella per difetto di notifica il giudice potrebbe opporre che l'interessato ne ha avuto conoscenza proprio tramite l'accesso agli atti?

Una cartella esattoriale, non notificata correttamente, può essere contestata, decorsi i 60 giorni dalla data di presunta notifica (quando vengono avviate automaticamente le azioni di riscossione coattiva), con procedura di opposizione all'esecuzione.

La cartella esattoriale e tutti i provvedimenti successivi sono nulli perchè non è stato comunque garantito il diritto di difesa del destinatario. E' naturale che prima o poi il destinatario venga a sapere dell'esistenza di un titolo esecutivo (tale è la cartella esattoriale) a proprio carico, ma questo non sana l'illegittimità della procedura di riscossione coattiva.

Il punto della questione è verificare se effettivamente la notifica della cartella esattoriale è viziata oppure se essa è stata effettuata, correttamente, per compiuta giacenza.

Può anche attendere la notifica del fermo amministrativo, ma deve anche considerare che il provvedimento potrebbe già essere stato disposto a sua insaputa.

13 luglio 2015 · Giuseppe Pennuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?