Rassegna degli articoli pubblicati a cura di Giuseppe Pennuto

Nuovo formato del modulo di comunicazione dei dati del conducente - adesso il trasgressore può direttamente sottoscrivere il modulo e pagare la sanzione anche fruendo del 30% di sconto

Giuseppe Pennuto - 20 aprile 2019

Come sappiamo bene, a fronte di mancata identificazione del conducente, il quale a bordo di un veicolo ha commesso infrazione al Codice della strada che comporta la decurtazione dei punti patente, il proprietario del veicolo, ovvero altro obbligato in solido, è tenuto a fornire all'organo da cui dipende l'agente che ha accertato la violazione che comporta la perdita di punteggio, entro sessanta giorni dalla data di notifica del verbale di contestazione, i dati personali e della patente del conducente al momento della commessa violazione. A questo punto il verbale di contestazione viene notificato al trasgressore, in modo da informare lo [ ... leggi tutto » ]

Pignoramento di autoveicoli con procedura semplificata - la consegna coattiva del mezzo all'istituto vendite giudiziarie da parte della polizia stradale

Giuseppe Pennuto - 17 marzo 2019

Occorre, anzitutto, premettere che, il nuovo pignoramento semplificato di cui all'articolo 521 bis del codice di procedura civile non è l'unica procedura che viene obbligatoriamente attivata nel caso in cui oggetto di esecuzione mobiliare siano autoveicoli, motoveicoli o rimorchi: ma resta valido, comunque, il rimedio alternativo previsto dall'articolo 518 del codice di procedura, a discrezione del creditore pignorante. Secondo l'articolo 521 bis del codice di procedura civile, il pignoramento di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi può essere eseguito anche mediante notifica al debitore e successiva trascrizione di un atto nel quale si indicano esattamente, i beni e i diritti che si [ ... leggi tutto » ]

Nuovi importi delle sanzioni amministrative per violazione del codice della strada in vigore da gennaio 2019

Giuseppe Pennuto - 10 marzo 2019

Il Ministro della Giustizia, di concerto con i Ministri dell'Economia e delle Finanze, nonché delle infrastrutture e dei trasporti, ha fissato, con decreto del 27 dicembre 2018, i nuovi limiti delle sanzioni amministrative pecuniarie. In particolare, il divieto di sosta passa da 41 a 42 euro; la sanzione amministrativa per conducente o passeggero senza cinture di sicurezza, aumenta da 81 a 83 euro; la guida usando lo smartphone senza auricolare o senza viva voce, viene sanzionata con 165 euro contro i precedenti 161; il passaggio con il semaforo rosso, la mancata precedenza o il mancato rispetto dello stop in orario [ ... leggi tutto » ]

La polizia municipale può accertare l'infrazione al codice della strada anche su arterie statali che attraversano il territorio comunale

Giuseppe Pennuto - 23 febbraio 2019

Secondo la vigente normativa, legge 65/1986, articolo 5 (recante la legge quadro sull'ordinamento della polizia municipale), il personale che svolge servizio di polizia municipale, nell'ambito territoriale dell'ente di appartenenza, ha funzioni di polizia stradale. mentre l'articolo 3 dispone che gli addetti al servizio di polizia municipale esercitano le loro funzioni istituzionali nel territorio di competenza. E' pur vero che il comma 3 dell'articolo 11 del Codice della Strada, in materia di servizi di polizia stradale (inclusi la prevenzione e l'accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale) li demanda al Ministro dell'interno, con la sola salvezza delle attribuzioni dei Comuni [ ... leggi tutto » ]

Taratura e preventiva segnalazione degli autovelox - tips and tricks

Giuseppe Pennuto - 24 gennaio 2019

In caso di contestazione circa l'affidabilità delle apparecchiature per il controllo elettronico della velocità (autovelox, tutor ecc.) il giudice è tenuto ad accertare se il dispositivo è stato sottoposto alle verifiche di funzionalità e taratura. Non spetta a chi impugna il verbale di accertamento fornire la prova del cattivo funzionamento dell'apparecchiatura elettronica. Inoltre, la Pubblica Amministrazione proprietaria della strada è tenuta a dare idonea informazione dell'installazione e della conseguente utilizzazione dei dispositivi di rilevamento elettronico della velocità, configurandosi, in difetto, l'illegittimità del relativo verbale di contestazione. Tale disposizione normativa non può essere considerata una norma la cui riscontrata inosservanza non [ ... leggi tutto » ]



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca