Assistenza – Sistema assicurativo

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Che cos’è l’infortunio?

È un evento dannoso avvenuto per causa violenta o virulenta verificatasi in occasione di lavoro da cui deriva la morte, o un’inabilità permanente, assoluta o parziale, o un’inabilità temporanea che comporta l’astensione dal lavoro per più di tre giorni.

In che modo il mio datore di lavoro mi assicura contro infortuni o malattie professionali?

Il datore di lavoro deve assicurare all’INAIL i lavoratori contro i danni fisici ed economici avuti in seguito a infortuni e malattie dovuti all’attività lavorativa; questo lo esonera dalla responsabilità civile che ne deriva.

Attenzione: se invece viene riconosciuta la responsabilità del datore di lavoro per violazione delle norme di prevenzione e di igiene, tale responsabilità civile rimane.

Quanto costa l’assicurazione INAIL?

L’assicurazione è gratuita per il lavoratore ed è a totale carico del datore di lavoro. Il datore di lavoro deve presentare, all’inizio dell’attività, la “denuncia di esercizio” e pagare il premio per i rischi legati all’attività stessa.

Quali lavoratori possono essere assicurati all’INAIL?

Cosa devo fare se ho un infortunio?

La denuncia di infortunio, seguendo questa procedura:

Se il mio datore di lavoro non mi ha assicurato e ho un infortunio o contraggo una malattia professionale, cosa succede?

Hai comunque diritto alle prestazioni INAIL, anche se il tuo datore di lavoro non ti ha assicurato.

Per quali infortuni sono tutelato dall’INAIL?

Per gli infortuni che sono avvenuti in occasione di lavoro, nel caso in cui rispondono alle seguenti caratteristiche:

Per gli infortuni “in itinere”, cioè accaduti durante il percorso di andata e ritorno tra l’abitazione del lavoratore e il luogo di lavoro, a condizione che:

Come lavoratore, quali sono i miei doveri?

Come lavoratore, quali sono i miei diritti?

Cosa ci deve essere scritto nella denuncia di infortunio?

I dati del lavoratore e le notizie sull’infortunio:

Che cos’è la malattia professionale? È diversa dall’infortunio?

La malattia professionale, a differenza dell’infortunio, è provocata da azioni nocive che maturano nel tempo e riducono la capacità lavorativa della persona colpita.

Ho una malattia professionale, cosa devo fare?

Se stai ancora lavorando, devi:

Se non lavori più, devi presentare all’INAIL la domanda di riconoscimento della malattia professionale.

Che cosa fa l’INAIL se ho un infortunio o contraggo una malattia professionale?

Al lavoratore che subisce un infortunio sul lavoro o contrae una malattia professionale, l’INAIL fornisce prestazioni economiche e sanitarie.

Per quali motivi posso ottenere le prestazioni economiche?

Che cos’è l’indennità di temporanea e a quanto ammonta?

È un rimborso per la mancata retribuzione, che l’INAIL versa al lavoratore dal quarto giorno successivo a quello in cui è avvenuto l’infortunio o si è manifestata la malattia professionale, fino alla guarigione clinica.

L’indennità di temporanea corrisponde al 60% della retribuzione media fino al 90° giorno di astensione dal lavoro e aumenta al 75% dopo il 90° giorno.

Le malattie non dovute direttamente al lavoro sono invece di competenza dell’INPS.

Se l’infortunio o la malattia professionale non sono stati denunciati, posso ottenere lo stesso le prestazioni INAIL?

Sì, entro 3 anni dal giorno in cui è avvenuto l’infortunio o si è manifestata la malattia devi denunciare tu stesso l’infortunio, o rivolgendoti ad un Ente di Patrocinio autorizzato.

Che cos’è il riconoscimento del grado di inabilità permanente?

Dopo la guarigione l’INAIL invita il lavoratore infortunato a sottoporsi a visita medico-legale per accertare e stabilire il grado di inabilità permanente dovuto all’infortunio o alla malattia professionale:

Per eventi anteriori al 25 luglio 2000:

Per eventi a decorrere dal 25 luglio 2000:

Cosa posso fare se il mio stato di salute peggiora?

Puoi richiedere all’INAIL la revisione del grado di inabilità, entro queste scadenze:

Dovrai sottoporti a visite medico-legali per avere conferma, aumento o diminuzione del grado di inabilità.

Cosa comprendono le prestazioni sanitarie?

Per ottenere le prestazioni e ricevere assistenza gratuita, puoi anche rivolgerti ai Patronati.

ADEMPIMENTI DEL DATORE DI LAVORO IN CASO DI INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE DI UN DIPENDENTE

Cos’è la Legge 626 e di cosa si occupa?

Il decreto legislativo 626 del 1994, noto come “la legge sulla sicurezza nel lavoro”, stabilisce le norme in materia di igiene e sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro; è il primo decreto nato per individuare, valutare, eliminare, prevenire e limitare i rischi negli ambienti di lavoro, garantendo così la massima sicurezza.

Quali sono i doveri del datore di lavoro?

Cosa fare se un dipendente ha un infortunio?

In caso di ricovero, l’ospedale invierà copia dei certificati all’INAIL ed al datore di lavoro.

Attenzione: in caso di infortunio mortale, si deve fare la denuncia, per telegrafo (o via fax), entro 24 ore dall’infortunio.

Cosa fare se il dipendente contrae una malattia professionale?

7 Gennaio 2009 · Antonio Scognamiglio



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assistenza – sistema assicurativo. Clicca qui.

Stai leggendo Assistenza – Sistema assicurativo Autore Antonio Scognamiglio Articolo pubblicato il giorno 7 Gennaio 2009 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria immigrazione e integrazione

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!