Indice del post ricorso giudiziale avverso la cartella esattoriale

Una prima considerazione sui ricorsi riguarda le motivazioni utilizzabili per il ricorso: in generale la cartella esattoriale può essere contestata soltanto per vizi formali propri o di notifica, oppure per vizi di notifica dell'atto precedente. Se l'atto precedente risulta regolarmente notificato e non impugnato nei termini previsti, la cartella può essere impugnata SOLO per vizi propri (vedi anche Cassazione, sentenza 20751/06), e l'atto precedente rimane valido. Riguardo alle sanzioni amministrative (tipicamente le multe per violazione del codice della strada), e' interessante un principio piu' volte ribadito dalla Cassazione, secondo cui se il verbale (atto precedente la cartella) NON e' [ ... leggi tutto » ]

Occorre eseguire la notifica del ricorso in originale, redatto su carta da bollo (per atti giudiziari), nella misura di € 14,62 ogni quattro facciate. La notifica va fatta all'ente impositore, in uno dei seguenti modi: a) tramite l’ufficiale giudiziario, secondo le norme degli articoli 137 e seguenti del codice di procedura civile, salvo quanto disposto dall'articolo 17 del D. Lgs. numero 546 del 1992; b) tramite spedizione a mezzo del servizio postale, in plico raccomandato, senza busta, con avviso di ricevimento. In tal caso il ricorso si intende proposto al momento della spedizione nella forma sopra indicate; c) direttamente mediante consegna nelle [ ... leggi tutto » ]

Il ricorso non vale, di per sé e fino alla decisione della controversia, a sospendere il pagamento del tributo eventualmente dovuto. Tuttavia, il ricorrente, se ritiene che dall'atto impugnato possa derivargli un danno grave ed irreparabile può chiedere alla Commissione Tributaria Provinciale competente la sospensione dell'esecuzione dell'atto stesso (secondo [ ... leggi tutto » ]

La Commissione Tributaria Provinciale, terminato il processo, si pronuncia con sentenza. La sentenza è resa pubblica, mediante deposito nella segreteria, entro trenta giorni dalla data della deliberazione. Il dispositivo della sentenza è comunicato alle parti costituite entro dieci gironi dal deposito suddetto. Le sentenze della Commissione Tributaria Provinciale possono essere impugnate mediante l’appello, il ricorso per cassazione e la revocazione. L’appello dev'essere proposto davanti alla Commissione Tributaria Regionale competente, ovvero quella nella cui giurisdizione ha sede la Commissione Tributaria Provinciale che ha pronunciato la sentenza appellata. Per i termini d’impugnazione [ ... leggi tutto » ]

Per controversie riguardanti tributi in contestazione fino ad € 2.582,28, il ricorso può essere presentato direttamente dal contribuente, senza che sia obbligatoria la difesa tecnica. Per le controversie aventi ad oggetto una somma superiore a quella predetta, il ricorrente deve essere assistito da un difensore abilitato (avvocato, dottore commercialista, ragioniere, perito commerciale). Per valore della lite si intende l’importo del tributo al netto degli interessi e delle eventuali sanzioni irrogate con l’atto impugnato; in caso di controversie relative esclusivamente alle irrogazioni di sanzioni, il valore è costituito dalla somma di queste (art 12 D. Lgs. numero 546 del 1992). [ ... leggi tutto » ]

1) La cartella esattoriale, per legge deve essere notificata, se vi ritrovate nella cassetta postale una cartella inviata per posta ordinaria o prioritaria, questi non è valida ma nulla; 2) Accertatevi che il tributo richiesto non sia prescritto, anche se il tributo è prescritto non è da escludersi che l'esattoria tenti di recuperare comunque e comunque è necessario sempre fare ricorso nei termini; 3) Non rivolgetevi all'esattoria per informazioni, ma all'ente impositore, eventuali sgravi o rettifiche possono essere effettuati solo dall'ente emittente, per cui l'esattoria riscuote e basta; 4) Ricordatevi che uno strumento alternativo al ricorso è l'istanza di [ ... leggi tutto » ]

5 agosto 2013 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post ricorso giudiziale avverso la cartella esattoriale. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Ricorso giudiziale avverso la cartella esattoriale Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 5 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 22 ottobre 2017 Classificato nella categoria informazioni generiche sul ricorso avverso la cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca