Carta revolving

Per chi è gia familiare con l'uso delle carte di credito, la carta revolving (o carta di debito) puó rappresentare una semplice evoluzione.

Solitamente, con la carta di credito (Visa, Mastercard, American Express e cosi via) tutti gli acquisti effettuati nell'arco di un mese sono addebitati in un'unica somma, il mese successivo.

Gia questa è una forma di credito in quanto teoricamente si possono acquistare beni che vengono pagati il mese successivo.

A parte i costi annuali della carta di credito, solitamente non vi sono altre spese per il cliente in quanto il credito non fa insorgere interessi passivi da pagare: il costo del servizio viene invece pagato dagli esercenti.

La carta di credito revolving va oltre: il pagamento degli acquisti di un mese puó essere rateizzato a partire dal mese successivo in avanti, pagando una certa somma fissa scelta dal cliente ogni mese (ad esempio 150 euro al mese): in questo caso però maturano gli interessi passivi.

Le varie carte disponibili sul mercato hanno interessi passivi diversi, ma senza eccezioni sembrano tutti esorbitanti. Da uno studio di Altroconsumo del 2005, su 109 carte analizzate disponibili ai clienti italiani, risulta un tasso Taeg medio del 19 per cento se si includono tutte le spese.

Per fare una domanda sulla carta revolving, sugli acquisti a rate, sui finanziamenti in genere, sui contratti di prestito e  su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

3 luglio 2013 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Carte revolving? » Un consiglio spassionato: evitatele!
Carte revolving: l'attuale crisi economica sta comportando un netto aumento dell'utilizzo di questa tipologia di carte di credito. Ma gli istituti di credito che concedono le carte revolving applicano interessi altissimi, spesso di poco inferiori al tasso soglia usura. E' bene sempre evitarne l'uso e conoscere lo strumento. Questo per ...
Carta revolving ovvero lo strozzinaggio legalizzato
Il costo del denaro è sceso ai minimi termini, e le banche stanno facendo il pieno di soldi dello Stato (ossia nostri), per aver male amministrato quelli dei clienti. I poveri italiani si domandano se questa situazione del costo del denaro, della discesa dei costi dell'energia e del mercato meno ...
Carte revolving » il decalogo
La carta di credito revolving è uno strumento di pagamento alternativo al contante che permette di effettuare spese, nei limiti del fido accordato, rimborsabili ratealmente con l'addebito di interessi. La banca, una società finanziaria o un istituto di moneta elettronica mettono a disposizione del titolare una riserva di denaro (denominata ...
Carte revolving - Comunicarne in ritardo il furto o lo smarrimento può costare caro
Com'è noto, il credito revolving rappresenta una forma di finanziamento attraverso la messa a disposizione di una somma di denaro che il titolare può impiegare a propria discrezione, con obbligo di restituzione dell'apertura di credito secondo un piano di rimborso prestabilito, pagando una determinata rata minima, generalmente mensile. Tale importo ...
Carta revolving emessa da un esercizio commerciale per finanziare i clienti nell'acquisto di beni e servizi in vendita » Il contratto di prestito è nullo ed il debitore è tenuto a restituire le somme impiegate al solo tasso legale (anche a rate)
Come sappiamo, gli esercizi commerciali (on line o tradizionali) ricorrono spesso a carte prepagate (note anche come gift card o fidelity card) che permettono al cliente di poter fruire di un credito prepagato da utilizzare per l'acquisto dei prodotti in vendita. Ciò è possibile perché la promozione e la conclusione ...

Spunti di discussione dal forum

Carta di credito con la quale spendo 1400 euro al mese – Possibile rateizzare il saldo?
Avendo dei problemi a pagare una carta di credito in un unica soluzione (ogni mese a fronte di 1400 euro di stipendio trattenuto interamente dalla banca per saldare la carta) vorrei chiedere alla banca la trasformazione della carta in una specie di finanziamento, che mi permetterebbe di pagare per es…
Carte revolving e soglia di usura
Ho una carta di credito che nessuno sembra più voler accettare, che mi appilca un tasso di interesse del 22%: c'è qualche esperto che mi sa dire qual'è il tasso di usura per le carte revolving?
Come evitare la segnalazione nella CAI segmento carte di credito?
Ho una carta di credito revolving: ho ricevuto una lettera di avviso dalla finanziaria emittente, che, se non pago le rate insolute, un paio, verrò segnalato in CAI. Quanto tempo ho per regolarizzare la posizione della carta di credito ed evitare l'iscrizione in CAI?
Carta revolving per la quale non ho firmato contratto
Alcuni anni fa domandai un prestito personale ad una finanziaria (interamente saldato): in seguito mi inviarono una carta revolving, ma in proposito non ho mai firmato nessun contratto per questa carta. La domanda é questa: se un domani non pagassi più la (le) rate mensili, cosa avrebbero loro per dimostrare…
Debiti del defunto su carta revolving associata a conto corrente cointestato
Mio padre era possessore della normale American Express oro e di quest'altra Blu American Express, entrambe canalizzate nel conto corrente cointestato a mio padre e mia madre. Nella carta blu è rimasto un debito per un fido di circa 3500 euro usato da mio padre che viene addebitato ratealmente ogni…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su carta revolving. Clicca qui.

Stai leggendo Carta revolving Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 3 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 23 luglio 2017 Classificato nella categoria carte di credito di debito (bancomat) e carte revolving Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • Roberto Rocchetti 19 aprile 2013 at 14:23

    salve mi hanno sottoscritto una carta di credito circa 4 anni fa in un centro comnerciale di Roma gia in quell epoca non lavoravo prima si chiamava Citibank e avevo anche una assicurazione nel caso non potessi più pagare ma purtroppo il documento originale non lo trovo poi dopo un paio di anni e’ passata automaticamente a Barckay Bank e di questo ho il contratto che mi hann mandato senza nessuna firma adesso sono debitore da 6 amesi e purtroppo non posso pagare mi hanno detto di inviare via fax il modello di disoccupato? HO QUALCOSA CHE ATTESTI QUESTI A ME MI LICENZIARONO NEL 2006 ..SICURAMENTE NON AVRO PIU CREDITO DA NESSUNO? COSA POSSO FARE PER USCIRNE PULITO X ADESSO NON HO NIENTE INTESTATO SOLO UN AUTO DI 15 ANNI —RINGRAZIO SALUTI

    • Ornella De Bellis 19 aprile 2013 at 16:21

      Per il tempo in cui resterà disoccupato nessuno le concederà prestiti, indipendentemente dal fatto che lei riesca, o meno, a ripianare il debito originato dalla carta di credito.

      Per l’auto, credo che lei possa dormire sonni tranquilli. Barclays Bank non è sicuramente interessata a portargliela via.

Altre info