Difficoltà economiche non escludono la responsabilità per omesso versamento IVA

Sussiste il reato di omesso versamento IVA anche in casi di difficoltà economica dell'imprenditore.

In materia di reati tributari, con particolare al reato di omesso versamento di IVA, previsto dall'articolo 10-ter del Decreto Legislativo del 10 marzo 2000 numero 74, la Cassazione ha affermato il principio secondo cui le precarie condizioni economiche non costituiscono di per sé sole un caso fortuito o di forza maggiore, che, ai sensi dell'articolo 45 del Codice penale, porterebbe ad escludere la punibilità o quantomeno il dolo (Cassazione, sentenza del 1 aprile 2014, numero 14953).

Infatti, l'eventuale crisi di liquidità economica - nell'attività di impresa - di norma non costituisce un evento imprevedibile e come tale insuperabile, rappresentando, invece, un evento possibile, concretizzando un rischio inerente all'attività d'impresa, cui occorre far fronte tempestivamente con opportuni interventi sul cosiddetto flusso di cassa dell'azienda, quali ad esempio:

  • tempestivi e frazionati accantonamenti;
  • il ricorso all'acquisizione di ulteriori somme erogate da istituti bancari e/o finanziari.

L'effetto scriminante previsto dall'articolo 45 del Codice penale, si potrebbe avere soltanto se la situazione di difficoltà sia stata determinata da eventi di particolare eccezionalità e di rilevante dimensione, circostanza questa che comunque dovrà essere dimostrata dall'imputato.

5 luglio 2014 · Antonella Pedone

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su difficoltà economiche non escludono la responsabilità per omesso versamento iva. Clicca qui.

Stai leggendo Difficoltà economiche non escludono la responsabilità per omesso versamento IVA Autore Antonella Pedone Articolo pubblicato il giorno 5 luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di fisco tributi e contributi Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca