Il gratuito patrocinio - ovvero difendersi dai creditori a spese dello stato

Se in ogni aula di tribunale è scritto la legge è uguale per tutti, davvero tutti riescono ad accedere alla giustizia? La nostra bella costituzione ha stabilito "Sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione", terzo comma articolo 24. Ma quali sono oggi questi mezzi e questi istituti? L'avvocato d'ufficio, obbligatorio nei procedimenti penali - pochi sanno che la sua prestazione non è gratuita - e il patrocinio a spese dello stato, l'ex gratuito patrocinio. Per essere ammessi a questo istituto bisogna avere un reddito che non super i 10 mila 766,33 euro. A tanta gente però, italiani e non, manca un requisito necessario: una residenza anagrafica. Ed è per loro che sono nati gli Avvocati di strada.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il gratuito patrocinio - ovvero difendersi dai creditori a spese dello stato. Clicca qui.

Stai leggendo Il gratuito patrocinio - ovvero difendersi dai creditori a spese dello stato Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 2 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 dicembre 2016 Classificato nella categoria difendersi dai creditori con il gratuito patrocinio - assistenza legale Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • mario 24 gennaio 2010 at 14:18

    salve, ho perso il lavoro l’anno scorso ad ottobre e quindi non ho più reddito, posso accedere al gratuito patrocinio

    • cocco bill 24 gennaio 2010 at 17:12

      Certamente.

    • mario 24 gennaio 2010 at 20:29

      Scusi, guardavo però i requisiti su un modello di domanda e ti chiedono espressamente i redditi dell’anno precedente, e nelle istruzioni specificano che se hai avuto redditi superiori a tot nell’anno precedente non ne hai diritto, mi sembra una ingiustizia , lei cosa dice? devo fare ugualmente la domanda?
      grazie

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca