E’ possibile che le banche abbiano il diritto per legge di non avvisare i fideiussori di un mutuo dopo che gli intestatari hanno delle rate di insoluto?

E’ possibile che le banche abbiano il diritto per legge di non avvisare i fideiussori di un mutuo dopo che gli intestatari hanno delle rate di insoluto?

Commento di salvatore | Martedì, 30 Settembre 2008

In realtà la materia è controversa. Effettivamente l’Autorità per la protezione della privacy richiederebbe che il segnalato fosse avvisato PRIMA della segnalazione.
Dovrò anch’io capire come mai nessun ente segnalatore lo fa e per quale ragione “la passa liscia”.

Commento di PromotoreMutui | Giovedì, 2 Ottobre 2008

30 Settembre 2008 · Piero Ciottoli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Con la nuova legge tremonti per la rinegoziazione del mutuo è possibile aumentare il mutuo e quindi prenderci altri soldi?
Con la nuova legge tremonti x la rinegoziazione del mutuo è possibile aumentare il mutuo e quindi prenderci altri soldi visto che comunque le rate mensili da pagare mensili diminuirebbero? Commento di Beby | Giovedì, 11 Settembre 2008 Ciao Beby. Per ottenere nuova liquidità aggiuntiva non va bene né la “legge Tremonti”, né la surroga. Il solo modo è fare un mutuo di “sostituzione più liquidità”. Un nuovo mutuo che estingue il precedente e di importo più alto (con tutte le spese accessorie). Il decreto Tremonti prevede solo il cambiamento della rata, ma il piano di ammortamento rimane quello in ...

Vorrei sapere se è possibile trasferire un mutuo (tasso variabile, stipulato ad inizio anno)
Salve, vorrei sapere se è possibile trasferire un mutuo (tasso variabile, stipulato ad inizio anno) e relativa ipoteca su un'altro immobile dal valore maggiore. Grazie Commento di Stefano | Lunedì, 22 Settembre 2008 Temo che sia necessario estinguerlo ed aprirne un altro. Nell'atto di mutuo è indicato l'immobile dato a garanzia. Commento di PromotoreMutui | Giovedì, 2 Ottobre 2008 Per porre una domanda sul contratto di mutuo in generale, sulle tipologie di mutuo, sulle normative vigenti in tema di mutuo ipotecario, nonché su tutti gli argomenti correlati a questo articolo, clicca qui. ...

Ho chiesto alla mia banca di rinegoziare il mutuo usufruendo dell'articolo 3 del decreto Legge 93 del 27/05/08 di Tremonti
Salve! ho chiesto alla mia banca di rinegoziare il mutuo usufruendo dell'articolo 3 del decreto Legge 93 del 27/05/08 di Tremonti per risparmiare la mia rata visto il caro vita che oggi duramente affrontiamo,ma purtroppo la mia banca(MELIORBANCK)non mi ha accettato la richiesta. Cosa posso fare in merito a quanto detto?Perchè mi è stata rifiutata la richiesta se è una legge? Lieta e certa di un Vostro interessamento porgo DISTINTI SALUTI Commento di Stefania | Martedì, 9 Settembre 2008 Meliorbanca non ha aderito alla convenzione tra ABI e Ministero dell'economia. La legge stabilisce le condizioni in cui devono operare le ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su e’ possibile che le banche abbiano il diritto per legge di non avvisare i fideiussori di un mutuo dopo che gli intestatari hanno delle rate di insoluto?. Clicca qui.

Stai leggendo E’ possibile che le banche abbiano il diritto per legge di non avvisare i fideiussori di un mutuo dopo che gli intestatari hanno delle rate di insoluto? Autore Piero Ciottoli Articolo pubblicato il giorno 30 Settembre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria mutui casa - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • consulente legale 10 Ottobre 2008 at 13:04

    Nel caso di fidejussioni prestate a banche, anche per limiti posti dalla legge sulla privacy, l’istituto di credito non è tenuto a fornire notizia al fidejussore dell’esistenza di rate morose. Il fidejussore ha invece diritto di conoscere la situazione reale ed aggiornata del debitore principale, comunicazione cui la banca non puo’ sottrarsi.