Truffe online con cambio dell'IBAN? - Ecco come difendersi

Un mio collega è stato truffato con il trucchetto del cambio dell'IBAN: gli è stato svuotato il conto in banca ed ora è disperato.

Siccome ho letto che la truffa è molto ampia e sono molte le vittime sul territorio nazionale, vorrei tutelarmi.

Conoscete qualche metodo per difendersi?

Purtroppo sono numerosissime le truffe online, che anche nel nostro Paese si stanno espandendo a macchia d'olio: ciò è dovuto sia all'esperienza dei cybercriminali, sia alla superficialità degli utenti, nonostante i continui avvertimenti, anche della Polizia Postale.

Ultimamente, infatti, alcuni hacker sono riusciti a cambiare l'IBAN di alcuni utenti, e incassare di conseguenza alcune fatture ad essi intestate.

La Polizia Postale ha appena condotto un'indagine che ha portato alla scoperta della nuova truffa.

Sono stati rubati milioni di euro sia alle aziende che ai cittadini.

L'indagine ha portato alla luce un sistema utilizzato di recente dagli hacker informatici.

Quest’ultimi riuscivano ad intercettare e-mail con all'interno dati molto personali, come documenti originali di banche e di conti correnti.

Avendo in mano tutti i documenti necessari, modificavano l'IBAN del conto corrente, dirottando così tutti i pagamenti sul conto corrente intestato ad una persona estranea, un prestanome.

Gli utenti truffati sono stati moltissimi, su tutto il territorio nazionale.

L'unica buona notizia di oggi è che è possibile difendersi da questo tipo di truffa.

Il consiglio è sempre lo stesso: mai aprire i link che arrivano via e-mail o SMS da mittenti non certificati.

Potrebbero nascondersi degli hacker che in qualche secondo potrebbe rubare dei dati molto sensibili.

Vi invitiamo quindi ad utilizzare i servizi online del conto corrente che ormai ogni banca ha messo a disposizione per i propri clienti.

5 ottobre 2018 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

phishing informatico e truffa
tutela consumatore - truffe

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Truffe online: qualche consiglio su come tutelarsi » Un breve ed utile vademecum per i web shoppers
A chi non è mai capitato di incappare in una truffa online: dal phishing ai prodotti mai consegnati, ecco un'utile guida che spiega come difendersi. Molte luci, relative soprattutto all'aumento sensibile del fatturato complessivo e di quello generato da dispositivi mobili, ma ancora qualche ombra, costituita da una porzione di ...
Difendersi in Tribunale senza legale » Quando e come è possibile
Nel nostro Paese, per poter effettuare una causa davanti a un qualsiasi Tribunale l'assistenza di un legale iscritto all'albo è obbligatoria. Solo d'innanzi al Giudice di Pace è possibile stare in giudizio personalmente, ma ci sono dei limiti e dei parametri da rispettare. Faremo chiarezza nel proseguo dell'articolo. Per potersi ...
Farmacie online certificate: siamo al via » Per combattere le truffe in rete si adottano controlli più severi
Arrivano le farmacie certificate online: a partire dal prossimo luglio 2015, infatti, anche nel BelPaese sarà consentita la vendita di medicinali in rete, con regole molto rigide. I siti autorizzati saranno identificabili. Come accennato nell'incipit, a partire da luglio chi deciderà di comprare un farmaco online potrà farlo con qualche importante ...
Conto corrente cointestato con genitore deceduto - Truffa aggravata per il figlio che dichiara all'INPS l'esistenza in vita del pensionato defunto
Commette il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, e non quello più grave di truffa, chi percepisce la pensione di pertinenza di una persona deceduta, essendo cointestatario del medesimo conto corrente su cui confluivano i ratei della pensione, ed omette di comunicare all'INPS il decesso del ...
Cancellazione dell'ipoteca a fine mutuo - la verifica è online e gratuita
Dal giorno 8 luglio 2016, tramite i canali dell'Agenzia Fisconline e Entratel, chi ha estinto un proprio debito può controllare lo stato della comunicazione di estinzione dell'obbligazione inviata dal creditore, come per esempio la banca, consultando gratuitamente l'apposito registro. Il servizio è attivo su tutto il territorio nazionale ad eccezione ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca