Telefonia: tariffe fisso e mobile con un solo operatore? – Ecco perché non conviene


Tutela consumatore - telefonia internet social DT e pay tv

Ho notato che legandomi ad un solo operatore per avere sia il traffico dati sul mobile che l’adsl a casa non conviene molto, infatti rispetto a prima pago di più.

E’ una mia impressione o le tariffe combinate con la stessa compagnia non fanno risparmiare per niente?

Negli ultimi mesi, è stato effettuato un test sulle offerte combinate di linea fissa e mobile proposte dai principali operatori telefonici nel nostro paese, ovvero Vodafone, Tim, Wind e Fastweb: dal test si evince che il risparmio di tali promozioni è soltanto apparente.

Quindi, legarsi ad un unico operatore telefonico per avere sia la connessione fissa che l’offerta mobile, non sempre conviene.

Proprio per questo sui siti dei principali operatori telefonici tali offerte sono quasi sempre indisponibili, anche se, però, vengono consigliate nei negozi fisici
.
L’indagine è stata effettuata raccogliendo informazioni nei negozi Wind, Fastweb, Tim e Vodafone.

Questo per capire se le offerte combinate per rete fissa e mobile sono davvero convenienti.

Dai risultati emerge che per ogni compagnia telefonica la tariffa combinata è più bassa rispetto alle singole tariffe per fisso e mobile.

La tariffa combinata inferiore alla somma delle tariffe singole di mobile e fisso.

Ad esempio Wind offre tariffe separate alla cifra di 39,98 euro mentre la combinata costa 33,98 euro. Il risparmio è, quindi, ottimo ovvero di 6 euro.

Però, non si tratta di un vero e proprio risparmio perché riguarda l’offerta combinata di quel determinato operatore rispetto alle tariffe diverse per fisso e mobile sempre del medesimo operatore.

Infatti, si risparmia maggiormente se si sottoscrivono delle offerte separate.

Questo perché si cerca l’offerta migliore sia per la linea fissa che per quella mobile.

In questo modo per entrambe si può arrivare persino a pagare al mese la cifra di 26,98 euro.

Inoltre, è stato rilevato che anche il recesso parziale genera delle complicazioni.

Ad esempio se viene chiusa l’utenza telefonica Vodafone, tale operatore ne detrae il costo.

Tim, invece, chiude anche la linea mobile e pretende il pagamento di una penale per la disattivazione (spese) più 10 euro moltiplicati per i mesi che mancheranno alla fine dell’anno.

Wind e Fastweb, infine, aumentano la tariffa mobile.

Il recesso dall’utenza mobile, invece, è meno salato.

Wind, Tim e Vodafone, infatti, la stornano da quella combinata mentre Fastweb aumenta il costo della tariffa fissa di 5 euro.

5 Luglio 2019 · Giovanni Napoletano

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: 


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 105 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose » Telefonia: tariffe fisso e mobile con un solo operatore? – Ecco perché non conviene. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.