Tariffe agevolate telefonia per disabilità – Proroga al 2024


In merito alle agevolazioni per persone disabili, segnaliamo una importante notizia riguardante le tariffe agevolate telefonia fissa e mobile.


Vorrei sapere se la tariffazione agevolata alle persone con disabilità per per telefonia fissa e mobile, in via di sperimentazione, è stata prorogata anche per i prossimi anni.

Sapete aiutarmi?

In merito alle agevolazioni per persone disabili, segnaliamo una importante notizia riguardante le tariffe agevolate telefonia fissa e mobile, a seguito della decisione dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) di prolungare anche per quest’anno, fino al 2024, la sperimentazione che era stata avviata nel 2022 a favore degli utenti con disabilità motorie con gravi limitazioni della capacità di deambulazione.

Con delibera n. 36/23/CONS è stata stabilita la proroga, fino al 30 giugno 2024 della sperimentazione che era stata avviata con delibera n. 290/21/CONS, che prevedeva il riconoscimento delle agevolazioni economiche sulla telefonia, (pari al 50% del canone, per le offerte di telefonia e connettività su rete fissa e mobile) per le persone con gravi limitazioni della capacità di deambulazione (ovvero i soggetti destinatari di benefici fiscali di cui all’articolo 30, comma 7, della legge n. 388/2000, certificati nei verbali di handicap).

La delibera del 2021 aveva appunto esteso, con una sperimentazione della durata – prorogabile – di un anno, le agevolazioni su telefonia fissa e mobile alle persone disabili con gravi limitazioni della capacità di deambulazione, aggiungendole a quelle già previste per persone con disabilità sensoriali.

Lo scorso anno i cittadini con questi requisiti avevano potuto presentare richiesta ai loro operatori telefonici dal 1 gennaio al 1 aprile 2022, per ottenere le tariffe agevolate dal 30 aprile 2022 al 30aprile 2022.
Ora la durata della sperimentazione viene prorogata fino a giugno 2024.

In merito alle agevolazioni, l’autorità aveva stabilito che, oltre alle facilitazioni già esistenti e valide per gli utenti ciechi e sordi, gli operatori di telefonia debbano prevedere:

  • per rete fissa: uno sconto del 50% del canone mensile sul prezzo base di tutte le offerte flat e semiflat voce e dati e delle offerte di sola navigazione ad Internet, a prescindere dalla tecnologia e dalla velocità di connessione prescelte dal richiedente.
  • per rete mobile: uno sconto del 50% al prezzo base di almeno una offerta per ciascuna delle tre fasce di offerte caratterizzate da dotazione di dati:
  • minore della soglia stabilita di 50 Gigabyte (e comunque superiore a 20 gigabyte)
  • maggiore della soglia stabilita di 50 Gigabyte ed illimitata

La proroga prevista dalla recente delibera AGCOM prevede che, per gli utenti che stanno già usufruendo dell’agevolazione in virtù della sperimentazione dello scorso anno, e che sono “invalidi con gravi limitazioni della capacità di deambulazione”: i soggetti destinatari di benefici fiscali di cui all’articolo 30, comma 7, della legge n. 388/2000, certificati nei verbali di handicap, le agevolazioni sono prorogate sino al 30 giugno 2024.

Coloro che sono in possesso dei requisiti previsti, che siano “invalidi con gravi limitazioni della capacità di deambulazione”: i soggetti destinatari di benefici fiscali di cui all’articolo 30, comma 7, della legge n. 388/2000, certificati nei verbali di handicap, e non stiano già usufruendo delle tariffe agevolate in oggetto, possono presentare domanda di adesione all’agevolazione, direttamente al proprio operatore, dal 1° aprile 2023 al 30 giugno 2023.

Per la domanda va compilato il modulo di adesione predisposto dall’operatore corredato dal relativo verbale di handicap.

Entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della delibera sul sito web dell’Autorità (avvenuta il 14 marzo, ndr), gli operatori devono aggiornare i contenuti delle pagine web dedicate alle agevolazioni di cui sopra, e rendere disponibili i moduli di adesione.
Per le nuove richieste, l’agevolazione decorre, in presenza dei requisiti richiesti, dalla data di ricezione dell’istanza da parte dell’operatore.

Gli operatori gestiscono le richieste di adesione tempestivamente e comunque non oltre 30 giorni dalla ricezione della documentazione prevista.

Viene inoltre previsto il diritto a mantenere l’agevolazione anche in caso di trasferimento dell’utenza, sia di rete fissa che mobile, ad altro operatore. Quindi, per tutto il periodo della sperimentazione, anche al di fuori della finestra temporale per la presentazione delle istanze, l’utente potrà cambiare fornitore del servizio mantenendo comunque l’agevolazione tariffaria.

16 Marzo 2023 · Andrea Ricciardi





Se il post è stato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Tariffe agevolate telefonia per disabilità – Proroga al 2024. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.