Srl chiusa – chi risponde dei debiti verso l’erario?

Ero amministratore unico di una srl con 3 soci, prima posta in liquidazione (io liquidatore) e poi chiusa e cancellata dal registro delle imprese.
Tale SRL ha chiuso con dei debiti, ora passati a Equitalia, per circa 20000 € vs l’erario, come in dettaglio successivo.

Ora chiedo a voi:
All’amministratore unico può essere chiesto di saldare tali debiti, da Equitalia, ora che l’srl è chiusa?

Tali debiti sono soggetti a sanzioni PENALI?

Grazie mille per l’aiuto,segue dettaglio, come da bilancio

CONTI ERARIALI 10.926,26
59.01 ERARIO C/IVA 5.598,86
59.01.09 Erario c/liquidazione Iva 5.598,86
59.03 ERARIO C/SOSTITUTO D’IMPOSTA 5.327,39
59.03.01 Erario c/riten.su redd.lav.dipend.e assim. 797,74
59.03.03 Erario c/ritenute su redditi lav. auton. 4.529,65

61 ENTI PREVIDENZIALI 4.819,77
61.01 ENTI PREVIDENZIALI 4.819,77
61.01.01 INPS dipendenti 106,01
61.01.03 INPS collaboratori 4.175,69

Se quelle esposte sono le cifre in gioco, non sembrano emergere conseguenze penali.

L’amministratore ed il liquidatore possono essere chiamati in causa per il rimborso dei debiti erariali solo se vengono provate eventuali responsabilità.

L’assunzione della carica di amministratore o di liquidatore comporta, infatti, l’obbligo di effettuare una minima verifica della contabilità, dei bilanci e delle ultime dichiarazioni dei redditi. Ove cio’ non avvenga, colui che assume la carica di amministratore o di liquidatore si espone volontariamente a tutte le conseguenze che possono derivare da pregresse inadempienze e/o da quelle maturate nel corso di mandato.

In pratica, ciò si verifica nel momento in cui, in corso di mandato, il debito verso l’erario non è particolarmente remoto, occulto o di difficile accertamento (imposte e tasse dovute, come già accennato, sulla base dell’ultima dichiarazione) e non vi si adempie, pur in presenza di liquidità sufficiente, nel termine stabilito.

Questo, peraltro, è l’orientamento dei giudici della Corte di cassazione così come emerge dalla lettura delle sentenza 39437/14 e 38687/14.

5 Gennaio 2015 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Chiusura di una società in accomandita semplice - Come il socio accomandante risponde dei debiti accumulati dalla società
Mio marito insieme al papà e alla mamma ha una società in accomandita semplice con un totale di cinque dipendenti, nella quale risulta socio accomandante. La società negli ultimi 5 anni ha chiuso bilanci in perdita accumulando debiti con erario, il lavoro c'è, ma non basta a coprire tutte le spese (stipendi, servizi, erario..), di conseguenza il debito con l'erario continua ad aumentare. Ritiene valida l'opportunità di continuare l'attività da solo chiudendo la vecchia ed in che modo riuscire a liberarsi dai debiti della vecchia società. ...

IVA non pagata da srl fallita - Chi ne risponde?
Ero amministratore unico di una srl fallita con debiti iva per circa 350 mila accumulati negli anni che gestiva il vecchio amministratore. Vorrei sapere se oltre la multe per omesso pagamento IVA chi risponde per l'IVA non pagata la persona fisica oppure la Srl? E se poi se l'omissione dell'IVA deriva dalla vecchia gestione chi risponde l ultimo amministratore per tutti gli anni gestiti dal vecchio o solo per l ultimo anno? Cioè il 30% dell'IVA non pagata chi risponde l'ultimo amministratore o colui che ha gestito per anni la società e che ha omesso il pagamento per anni dell'IVA? ...

Srl » Socio risponde dei debiti post cancellazione nei limiti di quanto riscosso con la liquidazione
Il socio della Srl risponde dei debiti dell'azienda cancellata nei limiti di quanto riscosso con la liquidazione Il socio della srl risponde dei debiti dell'impresa cancellata dal registro nei limiti di quanto riscosso con la liquidazione mentre è responsabile per l'intero nel caso in cui l'ente sia privo di personalità giuridica. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione la quale, con la sentenza 17564/13, ha sancito che: La cancellazione dal registro disposta dal giudice, l'efficacia costitutiva della cancellazione, che è disposta dall'ufficio del R.I. sotto la sorveglianza del giudice, che attiene al controllo formale del procedimento, determinando la estinzione della ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Srl chiusa – chi risponde dei debiti verso l’erario?