Posso ottenere lo sgravio della cartella esattoriale emessa per un ritardo di qualche giorno nell'adempimento di un avviso bonario?

A causa di un problema di flussi bancari non é stato accettato un pagamento di una rata di un avviso bonario (ahimè soggetta a ravvedimento).

Nonostante abbia intimato la mia commercialista di pagare immediatamente il giorno dopo la medesima, dopo un colloquio con l'agenzia delle entrate in un margine di 5 giorni dalla scadenza ho pagato sia la rata insoluta che quella a scadenza naturale e da lì ho continuato a pagare come sempre ponendo più attenzione ai flussi. Bene, a novembre é arrivata la cartella e fino ad ora nulla é valso dimostrare la mia buona fede (documentata da estratti conti e tracciabilitá della delega da parte della commercialista).

Domani con il direttore della banca faró gli ultimi tentativi. Sono dentro la scadenza?! Ho possibilità di continuare a pagare come ho sempre fatto senza inciampare nel 30% di mora che trovo ingiusto e che onestamente mi darebbe il colpo di grazia?! É palesemente documentata la mia buona fede.

Mi spiace tantissimo, ma non vedo cosa possa fare il direttore della banca: a meno che l'istituto di credito non decida di accollarsi la sanzione riconoscendo proprie responsabilità nel ritardato pagamento.

Non è questione di buona o cattiva fede: nessuno, fra i dirigenti dell'Agenzia delle Entrate ha la facoltà, anche volendo, di annullare la sanzione. Si tratta di procedure automatizzate che non prevedono eccezioni senza manomissioni delle procedure o nella registrazione delle informazioni (la data del versamento effettuato in ritardo).

28 gennaio 2018 · Genny Manfredi

Altre discussioni simili nel forum

avviso di intimazione di pagamento
fisco tributi e contributi - situazioni particolari

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca