Separazione consensuale - Il pignoramento mobiliare può essere effettuato presso la residenza del coniuge separato non debitore?

Qualora i coniugi siano in separazione dei beni e siano separati consensualmente, posto che hanno residenza e utenze in luoghi differenti, che è fissato un importo alimentare ma che un coniuge può avere accesso liberamente alla ex casa coniugale per visitare i figli ivi residenti, quale strumento può utilizzare il creditore per attivare una procedura di pignoramento mobiliare presso il coniuge non debitore (ove risiedono i figli maggiorenni e autonomi economicamente).

Per poter procedere al pignoramento presso la residenza del coniuge separato non debitore, il creditore dovrebbe dimostrare che l'obbligato domicilia abitualmente proprio presso il coniuge separato non debitore, il che porterebbe a presumere legalmente, salvo prova contraria, che mobili, arredi e quant'altro rinvenuto negli spazi in cui il debitore vive, risultino di sua esclusiva proprietà.

24 agosto 2017 · Roberto Petrella

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento presso residenza debitore e presunzione legale di proprietà – problematiche e possibili precauzioni
separazione personale dei coniugi e divorzio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca