Se assicurazione non copre sinistro

In relazione al topic precedente, mi è sorto altro dubbio: se l'assicurazione non dovesse coprire i danni provocati all'altra auto, in quanto guidando senza patente si viola il codice stradale, su chi si rifà ? Su chi ha effettivamente provocato il sinistro, cioè colui che guidava al momento dell'incidente, o a l proprietario della macchina?

L'assicurazione deve comunque risarcire i danni: quindi può esercitare rivalsa verso il titolare dell'assicurazione se le condizioni contrattuali prevedono questo tipo di azione in relazione alla fattispecie di sinistro, o alle cause che l'hanno determinato,

L'assicurato incolpevole può poi citare in giudizio, per il risarcimento del danno patrimoniale patito, il soggetto a cui ha consegnato il proprio veicolo per l'utilizzo e che, a sua volta, si è reso responsabile dell'incauto affidamento.

10 aprile 2016 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

rc auto
risarcimento danni

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sinistro stradale e risarcimento danni da relazione » Si della Cassazione
Ha diritto al risarcimento danni da vita di relazione chi riporta nel sinistro stradale una grave invalidità: lo ha sancito la Corte di Cassazione con la pronuncia 19963/13. I giudici di piazza Cavour hanno stabilito che: Ha diritto a essere risarcito del danno alla vita di relazione chi riporta nell'incidente ...
Sinistro stradale e guida senza patente - Tutela per il danneggiato
Un mese fa, sono stato coinvolto in un sinistro stradale: praticamente, mentre ero in sosta al semaforo, sono stato tamponato violentemente. Ho perso i sensi, e sono stato portato all'ospedale più vicino, dove ho avuto la diagnosi di commozione cerebrale e prognosi di trenta giorni. Nel sinistro stradale in questione, ...
Sinistro stradale con morte del conducente » Guida spericolata? Nessun risarcimento danni
Sinistro stradale a causa di velocità eccessiva e inadeguata al contesto: motociclista colpevole per il drammatico incidente. Non sussiste alcun risarcimento danni. Alla persona deceduta in un sinistro stradale, vista la cattiva condotta tenuta alla guida, è addebitabile l'incidente che gli è costato, purtroppo, la vita. Ciò rende inutile la ...
Sinistro stradale » In tema di risarcimento danni il CID non è il vangelo
Sinistro stradale: nell'ambito della quantificazione del risarcimento danni, le dichiarazioni rese dai conducenti nella constatazione amichevole d'incidente (CID), non vanno prese come verità assolute. In tema di risarcimento del danno derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, con riferimento alla disciplina del modello di constatazione amichevole dell'incidente, le affermazioni confessorie ...
Automobilista in evidente guida in stato di ebbrezza? » Va comunque rispettata la norma sulla precedenza
Nell'ottica di un incidente stradale, anche se l'altro conducente è in condizioni di evidente guida in stato di ebbrezza, vanno rispettate comunque le norme sulla precedenza: la colpa del sinistro va solo a chi lo abbia determinato con il proprio comportamento. Si deve dare la precedenza anche al conducente ubriaco. ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca