Saldo e stralcio tramite mutuo Inpdap

A causa del taglio degli elementi accessori dello stipendio nonchè degli straordinari, non riesco più a pagare il mutuo. Ho anche la cessione del quinto dello stipendio.

Quest'ultima è stata contratta per affrontare le spese di ristrutturazione della casa. Il mutuo è stato richiesto tramite Inpdap. Il valore della casa 7 anni fa era di 160000 euro. Ho pagato 50000 euro di mutuo. Oggi riesco a vendere l'immobile a 120000 euro. Non sapendo come coprire l'altra parte di debito, ho preso in considerazione il saldo e stralcio.

E' possibile ottenerlo anche se il mutuo è stato richiesto in passato tramite Inpdap e non direttamente alla banca?

Il saldo stralcio è un accordo stragiudiziale che si conclude fra una società di recupero crediti che acquista dal creditore originario, per pochi soldi, il diritto ad escutere il debitore, ed il debitore pressoché nullatenente.

E' evidente, cioè, che devono verificarsi due condizioni, non alternative, per poter tentare un accordo a saldo stralcio:

  1. il creditore cessionario ha preso in carico l'obbligazione con un abbattimento rispetto al capitale nominale che tale obbligazione garantiva al cedente;
  2. il debitore non ha stipendio, né beni immobili su cui possa essere avviato, dal creditore, il pignoramento (che è anche la motivazione ricorsiva per cui si verifica la condizione precedente).

Dunque, l'accordo a saldo stralcio non è una formula di rimborso del debito, ma una transazione a cui il creditore si adatta, "obtorto collo", consapevole di non poter ottenere più di "pochi spiccioli, maledetti e subito".

Uno scenario verosimile che, purtroppo, si profila nel suo immediato futuro è quello che vede l'espropriazione della casa da parte dell'INPS/INPDAP ed un pignoramento dello stipendio per rifondere l'importo (negativo, a quanto lei riferisce) risultante dallo scostamento fra il prezzo ricavato dalla vendita all'asta ed il capitale residuo da rimborsare all'INPS/INPDAP.

Mi spiace.

17 luglio 2014 · Rosaria Proietti

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accordo bonario nel recupero crediti
che cosa è un accordo a saldo stralcio
come funziona il saldo stralcio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La fideiussione a garanzia supplementare del mutuo
Nel concedere un mutuo la banca deve considerare non solo il valore dell'immobile offerto in garanzia, ma anche la capacità economica del debitore di pagare le rate del mutuo (un elemento di valutazione è costituito dalla dichiarazione dei redditi). Per questa ragione, talvolta, viene richiesta la fideiussione da parte di ...
Accertamento fiscale tramite redditometro » Rate del mutuo sproporzionate rispetto alla dichiarazione dei redditi? Da provare gli esborsi del genitore
Accertamento fiscale con redditometro: se le rate del mutuo che il contribuente paga sono incongrue, rispetto alla dichiarazione dei redditi, va dimostrato che a onerarle è stato un familiare. Scatta il “redditometro” se il contribuente non dimostra, mediante idonea documentazione, che i soldi per comprare la casa li ha messi ...
Alternative al mutuo » L'ipotesi della nuda proprietà
Con la morsa della crisi che stringe sempre di più le famiglie del nostro, ridente, Paese, ottenere un mutuo è sempre più un ostacolo invalicabile. Inoltre, il mercato immobiliare non gode di stabilità. E' ora, quindi, di scoprire ed utilizzare valide alternative al mutuo prima casa: oggi parliamo della nuda ...
Pignoramento dello stipendio o della pensione come consolidamento debiti
Vorrei illustrarvi la mia attuale situazione debitoria alquanto complessa: praticamente ho una cessione del quinto e un prestito delega sullo stipendio.   Poi in virtù di investimenti sbagliati e bisogni economici impellenti ho stipulato vari rid bancari. Di cui tre particolarmente onerosi. Riesco a pagare facendo i cosidetti salti mortali. ...
Mutuo ed imposta sostitutiva - agevolazioni prima casa
Quando si stipula un contratto per il mutuo casa bisogna pagare anche l'imposta sostitutiva. Con un importante distinguo. In caso di acquisto della prima casa sono previste una serie di agevolazioni: l'aliquota sull'imposta è, infatti, ridotta allo 0,25% dell'importo del mutuo contro il 2% che, invece, paga chi richiede un ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca