Rivalsa della compagnia di assicurazione per i danni procurati da mio figlio che, avendo meno di 26 anni, non era coperto dalla polizza RC sottoscritta per la mia automobile

Due anni fa mio figlio, non autorizzato alla guida della mia auto, perché inferiore ai 26 anni, fece un incidente coinvolgendo un'auto con dentro 3 persone: lui non era incluso nella polizza e non vi era neanche la rinuncia alla rivalsa per cui i danni sono tutti a carico mio.

Un po' di giorni fa mi è arrivata la rivalsa da pagare: premetto che sono disoccupata e nullatenente, vivo in una casa in affitto che a stento arrivo a pagare. Nonostante ciò, ho però contattato la compagnia per chiedere la rivisitazione dell'importo. Ancora devo ricevere risposta: cosa mi consigliate di dire o fare per poter cercare di fargli ribassare il più possibile l'importo?

Per il momento credo ci sia ben poco da fare a meno che lei non possa disporre di una somma (offerta da parenti ed amici - pericoloso lasciarla sul proprio conto corrente). In questa evenienza, potrebbe provare a fare una proposta alla compagnia assicuratrice per chiudere il contenzioso, senza non far presente la sua condizione di indigenza. Non le nascondo, tuttavia, che è alquanto difficile che la controparte possa accettare: per prassi, in caso di inadempimento, la pratica viene smistata all'ufficio legale; forse, più in là, con l'avvocato, incaricato dalla compagnia di assicurazione per il recupero del credito, potrà tentare una composizione bonaria stragiudiziale, a saldo stralcio.

Sicuramente, al tempo, se lei sarà ancora disoccupata e nullatenente (le auguro, invece, di poter pagare la somma a rivalsa) avrà ottime possibilità di spuntare uno sconto rilevante e chiudere la questione (se proprio ci tiene).

9 gennaio 2019 · Ludmilla Karadzic

Altre discussioni simili nel forum

assicurazione RC auto - rivalsa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca