Riscossione coattiva – Quanto tempo decorsi i 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale?

Dal momento che Equitalia invia la notifica di una cartella esattoriale di debiti Inps ed il contribuente non riesce a pagare neanche dilazionando, vorrei sapere dopo quanto tempo effettivamente Equitalia procede a riscuotere i beni mobili ed immobili. E qual è la procedura?

Non è possibile fissare un termine di avvio dell’azione esecutiva una volta decorsi i 60 giorni utili (per il pagamento o per l’istanza di rateizzazione) dalla data di notifica della cartella esattoriale.

L’unico evento che Equitalia deve monitorare costantemente è quello relativo alla prescrizione quinquennale del debito contributivo portato in cartella esattoriale. Per questo invia periodicamente al debitore un avviso di intimazione al pagamento, la cui notifica svolge la funzione di interrompere i termini di prescrizione.

Per il resto, l’avvio effettivo dell’azione esecutiva dipende dai carichi di lavoro, dalle priorità assegnate ai funzionari di Equitalia preposti alla riscossione coattiva, nonché dalla facilità con cui è possibile venire a conoscenza dei beni del debitore da sottoporre fruttuosamente a pignoramento, fermo amministrativo o iscrizione ipotecaria.

3 Novembre 2015 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Riscossione coattiva della cartella esattoriale a seguito mancato pagamento entro 60 giorni dalla notifica
Se non si paga la cartella entro 60 giorni dalla sua notifica l'agente della riscossione può mettere in atto le procedure esecutive che ritiene più opportune al fine di riscuotere il dovuto. Si va dal fermo amministrativo dell'auto all'iscrizione di ipoteca sulla casa, fino ad arrivare all'espropriazione forzata (pignoramento e vendita coatta) dei ben immobili e mobili del debitore e dei suoi coobbligati. Possono essere pignorati anche i crediti presso terzi e le somme dovute da terzi in ambito lavorativo (nella misura massima di un quinto). L'ipoteca sugli immobili può essere iscritta -senza che siano previsti limiti minimi del debito- ...

Rifiuto della rateizzazione della cartella esattoriale - Quanto tempo ho prima che abbia inizio la riscossione coattiva?
Mi è stata rifiutata la rateizzazione di una cartella esattoriale: quanto tempo ho dalla notifica del rifiuto per liquidare la cartella, prima che l'Agenzia delle Entrate intraprenda le dovute azioni? (fermo amministrativo auto, pignoramento etc.). ...

E' di 30 giorni dalla data di notifica della cartella esattoriale il termine per eccepire l'omessa notifica del verbale di accertamento di infrazione al Codice della strada
In relazione alla cartella esattoriale o all'avviso di mora emessi per riscuotere sanzioni amministrative pecuniarie sono possibili le seguenti azioni: l'opposizione all'esecuzione ex articolo 615 del codice di procedura civile, allorquando si contesti la legittimità della iscrizione al ruolo per la mancanza di un titolo legittimante l'iscrizione stessa (nel caso di avvenuto pagamento o di omessa notifica del verbale della sanzione amministrativa da cui origina la cartella esattoriale) o si adducano fatti estintivi sopravvenuti alla formazione del titolo esecutivo (come l'intervenuta decadenza dei termini di notifica della cartella esattoriale, l'avvenuto pagamento della multa, il decesso del trasgressore proprietario del veicolo); ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Riscossione coattiva – Quanto tempo decorsi i 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale?