Riscossione coattiva – Quanto tempo decorsi i 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale?

Dal momento che Equitalia invia la notifica di una cartella esattoriale di debiti Inps ed il contribuente non riesce a pagare neanche dilazionando, vorrei sapere dopo quanto tempo effettivamente Equitalia procede a riscuotere i beni mobili ed immobili. E qual è la procedura?

Non è possibile fissare un termine di avvio dell’azione esecutiva una volta decorsi i 60 giorni utili (per il pagamento o per l’istanza di rateizzazione) dalla data di notifica della cartella esattoriale.

L’unico evento che Equitalia deve monitorare costantemente è quello relativo alla prescrizione quinquennale del debito contributivo portato in cartella esattoriale. Per questo invia periodicamente al debitore un avviso di intimazione al pagamento, la cui notifica svolge la funzione di interrompere i termini di prescrizione.

Per il resto, l’avvio effettivo dell’azione esecutiva dipende dai carichi di lavoro, dalle priorità assegnate ai funzionari di Equitalia preposti alla riscossione coattiva, nonché dalla facilità con cui è possibile venire a conoscenza dei beni del debitore da sottoporre fruttuosamente a pignoramento, fermo amministrativo o iscrizione ipotecaria.

3 Novembre 2015 · Paolo Rastelli

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?