Risarcimento danni per mancata vendita veicolo sottoposto a fermo amministrativo illegittimo

Non ho potuto vendere una moto di mia proprietà a causa di un fermo amministrativo: questo è stato iscritto da una società di riscossione tributi per cartelle esattoriali che, si è scoperto ora (quasi un anno dopo), erano cadute in prescrizione e che, quindi, mi sono state sgravate.

La stessa società ha provveduto d’ufficio a eliminare il provvedimento. Posso ricevere un risarcimento danni dovuto al fatto che il provvedimento, al momento della mia tentata vendita, non sarebbe stato valido?

La Corte di Cassazione (sentenza del 2 novembre 2010, numero 22267) ha già riconosciuto il diritto al risarcimento del danno subito dal proprietario di un immobile a causa di un’illegittima e imprudente iscrizione di ipoteca giudiziale.

Questo perchè, secondo i giudici di legittimità, e’ possibile la compromissione della commerciabilita’ del bene stesso: ove risulti accertata la illegittimita’ dell’iscrizione e, quindi, venga meno la sua fattispecie costitutiva, si deve rilevare anzitutto che tale danno evento non risulta automaticamente eliminato, perché, se e’ vero che dal punto di vista del proprietario del bene ipotecato, e’ possibile far valere il venir meno di quella fattispecie, finché dura la presenza dell’iscrizione ipotecaria, sussiste … una situazione apparente che puo’ creare difficolta’ alla commerciabilita’ del bene, sia scongiurando eventuali proposte di acquisto di terzi sia imponendo un onere di dimostrazione al terzo che voglia acquistare il bene o un diritto su di esso che l’ipoteca non ha piu’ effettivita’. Ne discende che la permanenza dell’iscrizione pur dopo che sia acclarata l’insussistenza della sua fattispecie costituiva rende ancora configurabile il danno evento derivante da essa.

E’ evidente come la citata sentenza possa essere applicata analogicamente al caso di un fermo amministrativo illegittimo disposto sul veicolo di proprietà del debitore.

Naturalmente, il danno subito dovrà essere provato (qualcuno dovrà testimoniare che stava per acquistare la moto e che ha desistito dopo visura effettuata al Pubblico Registro Automobilistico); dovranno essere valutate le spese (certe) di giustizia (contributo unificato) e di assistenza legale (che il danneggiato deve comunque anticipare e che spesso sono compensate in sede di liquidazione del danno) rispetto al valore commerciale della moto ed all’importo dell’eventuale risarcimento che potrebbe essere accordato dal giudice.

23 Settembre 2015 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Differenza fra fermo fiscale e fermo amministrativo - La tassa automobilistica (bollo auto) è dovuta per veicolo sottoposto a fermo fiscale
La Corte Costituzionale ha precisato, nella sentenza 47/2017, che il bollo auto è dovuto anche se il veicolo è sottoposto a fermo amministrativo. Essendo la sentenza del 2017 mi chiedevo se ha effetto retroattivo, essendomi arrivata una richiesta di pagamento per il 2015 (entro il termine di prescrizione di 3 anni). ...

Risarcimento danni da fermo tecnico del veicolo - Come ottenerlo
in tema di risarcimento del danno derivante da incidente stradale, con riferimento al cosiddetto danno da fermo tecnico subito dal proprietario dell'autovettura danneggiata a causa della impossibilità di utilizzarla durante il tempo necessario alla sua riparazione, è possibile la liquidazione equitativa di detto danno anche in assenza di prova specifica in ordine al medesimo, rilevando a tal fine la sola circostanza che il danneggiato sia stato privato del veicolo per un certo tempo, anche a prescindere dall'uso effettivo a cui esso era destinato. L'autoveicolo è, difatti, anche durante la sosta forzata, fonte di spesa (tassa di circolazione, premio di assicurazione) ...

Azione revocatoria per la vendita di un veicolo sottoposto a preavviso di fermo amministrativo
La vendita di un veicolo, con un atto avvenuto pochi giorni dopo la notifica del preavviso di fermo amministrativo, è inefficace, in quanto reca pregiudizio alle ragioni del creditore nella consapevolezza, da parte di entrambi i contraenti, che il trasferimento di proprietà arreca pregiudizio agli interessi del creditore. Nel caso esaminato dai giudici della Corte di cassazione (sentenza 23950/2017) venditore ed acquirente erano, al tempo dei fatti legati da un rapporto di convivenza di natura sentimentale: da cui l'ulteriore presunzione di consapevolezza fondata sulla massima di esperienza secondo cui in una coppia legata da vincolo sentimentale di convivenza i soggetti ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Risarcimento danni per mancata vendita veicolo sottoposto a fermo amministrativo illegittimo