Cambiale a giorno fisso – Qual è la scadenza massima consentita?


Chiedo di volermi gentilmente fornire un riferimento giuridico, circa la data di scadenza massima consentita dalla giurisprudenza per una cambiale, a partire dalla data di emissione con scadenza a giorno fisso; quindi del tempo massimo che può intercorrere dalla data di emissione alla data di scadenza a giorno fisso di una cambiale.

Un valido e chiaro riferimento giuridico può essere l’unico valido aiuto per uno sventurato caso in cui sono incappata.

Regio Decreto 1669/1933

Articolo 42 – Se la cambiale e’ pagabile a giorno fisso in un luogo in cui il calendario e’ differente da quello del luogo di emissione, la data della scadenza si intende fissata secondo il calendario del luogo di pagamento.

Articolo 51 – Il protesto per mancato pagamento di una cambiale pagabile a giorno fisso deve essere levato uno dei due giorni feriali seguenti al giorno in cui la cambiale è pagabile.

Articolo 96 – Il pagamento della cambiale che scade in giorno festivo legale non si può chiedere che il primo giorno feriale successivo. Ugualmente il protesto, non può esser fatto che in giorno feriale.

25 Gennaio 2018 · Simonetta Folliero



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cambiale a giorno fisso – Qual è la scadenza massima consentita?