Richiesta pagamento con mora bolletta telefonia mobile

Sono stata contattata da un'agenzia di recupero credito per conto della telefonia mobile TRE: mi è stato chiesto il pagamento del saldo (euro 17 e centesimi 30) di una bolletta del 2013 e di un'altra bolletta dell'anno scorso (2018) per euro 47 e centesimi 80. Pena la sospensione del servizio in abbonamento: con la mora che è maturata devo pagare attorno ai 90 eur.

La cosa singolare è che questi signori arrivano da me dopo tutto questo tempo e dopo che io – da sempre – pago la bolletta/fattura TRE con accredito su carta di credito.

Vorrei sapere se la somma del 2013 è in prescrizione.

L'articolo 2948 del codice civile stabilisce che si prescrive in cinque anni tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi.

Quindi, il diritto da parte di TRE (o della società affidataria della riscossione) di pretendere il pagamento del credito risalente al 2013 è prescritto. A meno che il creditore, su richiesta del debitore, non sia in grado di esibire ricevuta AR di una comunicazione interruttiva dei termini di prescrizione (anche notificata per compiuta giacenza presso l'ufficio postale).

Per la fattura del 2018, invece, farebbe bene a sincerarsi presso la propria banca se non si sia verificato un inadempimento su addebito TRE, per momentanea assenza di saldo disponibile in conto corrente.

22 maggio 2019 · Chiara Nicolai

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?