Ho debiti con Agenzia Entrate e ho donato i miei immobili alle figlie - Come evitare la revoca di questo atto dispositivo?

Nel 2010 in seguito ad un accertamento fiscale l'agenzia dell entrare ha emesso un verbale di 100 mila euro e nel 2012 Equitalia mi ha notificato la cartella esattoriale: ho fatto ricorso per vizi di forma ricorso rigettato in CTP e anche in appello a febbraio 2018, quando ho avuto un ulteriore sentenza negativa.

Adesso la cartella di pagamento è arrivata a 140 mila euro, comprensiva di interessi.

A luglio 2017 ho donato le mie proprietà ai miei tre figlie.

Quesiti:
1) può l'agenzia delle entrate revocare le donazioni?
2) cosa posso per evitare che ciò accade?
grazie

L'agenzia delle Entrate, in quanto creditore, può senz'altro chiedere al giudice la revocatoria dell'atto dispositivo del debitore che ostacola la riscossione coattiva del credito.

L'unica possibilità di venirne fuori senza pagare pegno è che decorrano i cinque anni dalla data dell'atto di donazione (e della sua contestuale trascrizione nei pubblici registri immobiliari).

23 marzo 2018 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

revocatoria di atti dispositivi del debitore (alienazione immobile donazione costituzione fondo patrimoniale)

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca