Quali sono i requisiti e i tempi massimi di rientro nella procedura di composizione delle crisi da sovraindebitamento?

Non ho beni intestati, né denaro in banca, ma solo un contratto di lavoro privato a tempo indeterminato da dipendente. Ho avuto una ditta individuale 10 anni fa. A causa della chiusura (senza fallimento) della stessa mi ritrovo con un pignoramento di Equitalia sullo stipendio e uno in arrivo dalla banca. Posso essere un destinatario della Legge 3/2012 oppure no? La cifra da restituire sarà la stessa che vuole la banca oppure a saldo e stralcio mediante un piano di rientro? Quali sono i tempi massimi per il rientro (per quanti anni dovrò pagare le rate?).

La legge 3/2012, che introduce e regola la procedura di composizione delle crisi da sovraindebitamento, si propone di esdebitare il debitore quando, tuttavia, egli si sia spogliato di ogni bene. Si tratta, in pratica, di una chance offerta al debitore, ormai praticamente nullatenente, di ripartire senza l'assillo dei pignoramenti che si susseguono, nel tempo, a gravare sulla retribuzione mensile.

Lei ha adesso una capienza del 20%, dello stipendio percepito, per poter rispondere al debito accertato verso la banca in sede giudiziale. Con tale disponibilità non ha alcuna possibilità che le venga concessa l'esdebitazione.

Qualora, dopo il pignoramento dello stipendio in arrivo dalla banca, dovesse subire l'azione esecutiva di altri creditori per debiti di natura ordinaria potrà presentare (con l'ausilio di un organismo di composizione della crisi o di un professionista) una proposta ai creditori (accordo di composizione della crisi), che dovrà essere accettata dai titolari di almeno il 60% della massa debitoria o al giudice (con un piano del consumatore) per ottenere l'assenso ad una restituzione parziale di quanto dovuto senza obbligo di coprire il residuo.

20 ottobre 2017 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

sovraindebitamento e legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento - esdebitazione o esdebitamento

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sovraindebitamento e legge 3/2012 - A chi può rivolgersi il debitore per farsi assistere nella procedura di composizione della crisi debitoria
Come sappiamo, nelle procedure per la composizione delle crisi da sovraindebitamento disciplinate dalla legge 3/2012, e cioè per la presentazione di un'ipotesi di accordo con i creditori (da parte di un professionista non fallibile), di un piano di rientro dal debito del consumatore non professionista o di una proposta di ...
Legge sulla composizione delle crisi da sovraindebitamento e reclamo del creditore avverso omologazione del piano presentato dal consumatore debitore
Il provvedimento giudiziale di omologazione del piano presentato dal consumatore debitore, ai sensi dell'articolo 8 della legge 3/2012 (Composizione delle crisi da sovraindebitamento), può essere opposto dal creditore tramite reclamo al Tribunale. Tuttavia, l'eventuale decreto di accoglimento del reclamo avverso il provvedimento di omologazione, non preclude al debitore di presentare ...
Legge per la composizione delle crisi da sovraindebitamento e piano del consumatore - Considerazioni su meritevolezza e merito creditizio del debitore
La scelta operata dal legislatore induce ad escludere anzitutto che la finalità della norma sia unicamente quella di offrire al debitore consumatore sovraindebitato una possibilità di soluzione della crisi mediante il sacrificio dei creditori. A differenza dell'impresa in stato di insolvenza, assumono rilevanza le ragioni della crisi e la condotta ...
Acquisto di un immobile all'asta? » Ecco quali sono i requisiti per poter fruire delle agevolazioni
Vi spieghiamo quali sono i requisiti per poter fruire delle agevolazioni nel caso dell'acquisto di un immobile tramite asta. La legge di stabilità 2017 ha prorogato al 30 giugno 2017 (e non più al 31 dicembre) le agevolazioni fiscali per l'acquisto di una casa tramite asta. Dunque, chi decide di ...
Composizione della crisi da sovraindebitamento per debiti di natura tributaria
La legge numero 3/2012, afferente le disposizioni in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento, ha introdotto una specifica normativa applicabile alle situazioni di crisi non assoggettabili alle procedure fallimentari; laddove per sovraindebitamento debba intendersi una situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca