Reddito di Cittadinanza (RdC) e irreperibilità anagrafica

Stavo in una casa con contratto di affitto registrato, e dopo pochi mesi sono andato via senza disdire il contratto di affitto e il proprietario di casa avrà fatto lo sfratto nonostante io non abitassi più li, ma il proprietario avrà chiesto al comune di cancellare la residenza, a seguito di un litigio sono andato via da casa e sono andato a vivere dalla mia ragazza così ho risparmiato sull’affitto: ma la quota affitto era prevista nell’isee infatti prendo 780€ al mese di cui 280€ contributo affitto ,e ora sul sito Inps risulto irreperibile anche se per ora la domanda RdC risulta accolta ma risulto irreperibile dal 11/11/2022, da pochi giorni.

Dato che risulto irreperibile cosa mi consigliate? La mia ragazza non ha più Rdc perché sospeso poiché ha 25 anni e ha da pagare l’affitto che non può pagare poiché non più ha reddito di cittadinanza, io ne ho 29 e non mi manca il requisito dell’età, ma ora che risulto irreperibile dal novembre 2022, cosa posso fare per risultare reperibile e non perdere il reddito di cittadinanza?

Ho visto che provando ad entrare nel sito Anpr non mi fa accedere più perché mi segnala anomalia della residenza, cosa posso fare? Compilare il modulo per spostare la residenza nella casa in affitto della mia ragazza? In questo nel mio isee devo inserire a lei? Per legge fino ai 26 anni è a carico dei genitori, quindi non devo inserirla nel mio Isee? E se non la devo inserire nel mio ISEE, risulta solo nello stato di famiglia ma non nell’ isee? E il contratto di affitto mi conviene farlo a nome mio e non più a nome suo così posso avere la quota di affitto dato che per ora ho ricevuto la quota di affitto ma risulto irreperibile nella vecchia casa e forse il contratto sarà stato disdetto da un giudice? Grazie mille per il tempo che dedicate, sono molto ansioso. Grazie

Quando il soggetto A trasferisce la propria residenza presso un’unità abitativa occupata da un soggetto B, A e B devono sottoscrivere una dichiarazione (inclusa nel modulo che A deve compilare) con cui affermano che fra loro non sussistono vincoli affettivi, di parentela o di affinità: e due fidanzati, amici o trombamici possono affermare che fra loro non intercorrono sentimenti senza tema di smentita da parte di alcuno.

Quindi per provare a rimettere le cose a posto, visto che non è possibile operare dal sito ANPR, a causa delle anomalia dovuta all’irreperibilità (è presumibile che il soggetto A sia stato cancellato per irreperibilità dagli archivi della popolazione residente in Italia), il soggetto A deve recarsi negli uffici anagrafici del comune di residenza del soggetto B (insieme a B) per compilare e presentare la richiesta di trasferimento di residenza nella casa occupata da B (in qualità di ospite occasionale) sottoscrivendo congiuntamente la dichiarazione con cui si esclude qualsiasi rapporto di affetto, parentela o affinità fra A e B.

E infatti, l’articolo 7, comma 2, del DPR 223/1989, consente alle persone che sono state già cancellate per irreperibilità dal vecchio Comune di residenza, di iscriversi all’anagrafe del Comune dove effettivamente vanno a risiedere (evidentemente, nella procedura online dell’ANPR non è stata ancora implementata questa possibilità, per qualche giustificabile ragione tecnica).

In questo modo A e B avranno stati di famiglia diversi ed apparterranno a nuclei familiari diversi. Ed A potrà aspirare a riottenere il reddito di cittadinanza nella forma base, senza contributo affitto. Per poter ottenere il contributo correlato al canone di locazione, occorrerà che il contratto di locazione sottoscritto da B e dal locatore e registrato all’Agenzia delle Entrate (AdE) venga intestato, alla scadenza al soggetto A.

Naturalmente, il contributo al canone di locazione – percepito eventualmente da A dopo l’intervenuta cancellazione della residenza per irreperibilità chiesta dal vecchio locatore che annulla, automaticamente, anche il contratto di locazione registrato in AdE da A e dal vecchio locatore – dovrà essere restituito ad INPS (che prima o poi si attiverà per pretendere la restituzione dell’indebito).

17 Novembre 2022 · Roberto Petrella



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?