Reddito di cittadinanza 2020 patrimonio mobiliare 2018?

Nel 2019 ho fatto domanda di reddito di cittadinanza e mi è stata negata perché essendo richiedente single il mio patrimonio mobiliare (giacenza media in conto corrente) risultava di 6.090€ e quindi di 90€ sopra la soglia massima. A gennaio 2020 pensavo di poter fare una nuova DSU con giacenza media 2019 che nel mio caso sarà meno di 1000€ ma mi è stato detto dal caf che il parametro sarà sempre la giacenza media del 2018, quindi come l’anno scorso. È corretto? e se si, in alternativa è possibile richiedere una DSU corrente che consideri la giacenza del 19 oppure anche per tutto il 20 non potrò avere accesso al reddito? Grazie

L’articolo 2, comma 1, lettera (b) numero (3) del decreto legge 4/2019 (Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni), stabilisce che il nucleo unifamiliare (per single) richiedente il reddito di cittadinanza deve possedere un valore del patrimonio mobiliare, come definito a fini ISEE, non superiore a una soglia di euro 6 mila.

L’articolo 5 (Indicatore della situazione patrimoniale) del DPCM 159/2013 (Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’Indicatore della situazione economica equivalente – ISEE) al comma 4 lettera (a) dispone, fra l’altro, che per i depositi e conti correnti bancari e postali va assunto il valore del saldo contabile attivo, al lordo degli interessi, al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di presentazione della DSU, ovvero, se superiore, il valore della consistenza media annua riferita al medesimo anno.

Tuttavia, a decorrere dal primo gennaio 2020, varia l’anno di riferimento dei patrimoni della DSU. In particolare, la norma prevede che dal 1° gennaio di ogni anno i redditi e i patrimoni della DSU siano aggiornati prendendo a riferimento il secondo anno precedente (messaggio INPS 3418/2019).

In conclusione, ne deriva che l’anno di riferimento dei redditi e dei patrimoni presenti nella DSU viene uniformato e che, per entrambi, si tratta del secondo anno precedente a quello di presentazione della DSU (quindi nel 2020 il riferimento è al 2018, sia per i redditi che per i patrimoni).

Quindi la norma (recentemente aggiornata) parla chiaro: se la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) viene presentata a gennaio 2020, il parametro della giacenza media (o consistenza media annua) deve essere quello riferito al 31 dicembre del 2018.

19 Dicembre 2019 · Genny Manfredi

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?