indebitati.it - la comunità dei debitori e dei consumatori italiani    

Reddito cittadinanza percepito da gennaio 2020 – Ma ora arrivano una pensione di invalidità ed una somma di denaro in eredità

Dopo 10 mesi ho trovato un patronato capace di fare domanda per il reddito cittadinanza: ho percepito 1050 a gennaio 2020, siamo io, la mia convivente che non coniugati e 3 figli. Eravano in una situazione economica disastrosa, la mia convivente prende la reversibilita della madre morta 510 euro, dopo 6 anni sempre a gennaio quasi sicuramente avrà una pensione di invalidità penso 290, poi per problemi familiari dovrà vendere una casa rimasta in eredita dai genitori che è distrutta e non abbiamo soldi per aggiustarla e prenderà circa 30 mila euro non di piu. A questo punto che succederà, noi siamo in 5 persone in famiglia.

Nel reddito del nucleo familiare vanno ricompresi i trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari, fruiti da ciascun componente il nucleo familiare: questo ulteriore reddito dovrebbe essere dichiarato solo a partire da gennaio 2022, tuttavia l’INPS è, naturalmente, a conoscenza dell’ulteriore beneficio fruito dal nucleo familiare e non è dato sapere come si comporta a fronte di simili evenienze.

Per quel che riguarda l’eredità, invece, il saldo dei conti correnti intestati ai soggetti componenti il nucleo familiare (o la giacenza media, se superiore) è rapportata al 31 dicembre 2018: tuttavia, la normativa che regola l’erogazione del reddito di cittadinanza obbliga la comunicazione all’INPS, entro quindici giorni dall’acquisizione, di importi acquisiti, superiori alla soglia di 10 mila euro (nella fattispecie), per vincita, donazione o eredità.

D’altra parte anche l’eventuale cambio di residenza della signora non risolverebbe il problema, dal momento che in presenza di figli minori, e per quanto concerne il nucleo familiare di riferimento per la fruizione del reddito di cittadinanza, la madre verrebbe comunque cooptata nel nucleo familiare dei figli.

Insomma, se la sua compagna riceverà in conto corrente più di diecimila euro, è presumibile la revoca del beneficio.

29 gennaio 2020 · Genny Manfredi

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?