RDC studentessa fuori corso – Sono obbligata ad accettare proposte lavorative?






Dal 15 dicembre ho appreso che ho ottenuto il reddito di cittadinanza: ho 26 anni, non residente con la mia famiglia, iscritta a un corso di laurea al secondo anno fuori corso: vorrei porre delle domande per ciò che riguarda l’obbligo all’impiego.

1) sono tenuta a rispondere alle proposte di lavoro oppure sono esente perché iscritta a un corso di laurea, anche se al secondo anno fuori corso?

2) ho chiesto il reddito di cittadinanza proprio per potermi concentrare negli studi e portarli al termine quanto prima, pertanto non vorrei vedermi costretta ad accettare impieghi che possano distogliermi ulteriormente dallo studio. come posso comportarmi?

3) nel caso in cui iniziassi a fare qualche lezione privata (lavoro autonomo occasionale) posso essere già considerata “impegnata” dal punto di vista lavorativo, dichiarare quanto prendo dalle ripetizioni e continuare a ricevere il reddito?
grazie

Come già riportato in un intervento appena precedente a questo, l’erogazione del Reddito di Cittadinanza é condizionata alla Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID) al lavoro da parte dei componenti il nucleo familiare maggiorenni: tuttavia, sono esclusi da tale obbligo i maggiorenni già occupati o frequentanti un regolare corso di studi.

La regolarità degli iscritti ai corsi di studi universitari riguarda il numero di anni che trascorrono da quando ci si iscrive per la prima volta al sistema universitario fino al conseguimento del titolo. Sotto questo punto di vista si dice che uno studente è REGOLARE se risulta iscritto al sistema universitario da un numero di anni inferiore o uguale alla durata normale del corso di riferimento.

La risposta al primo quesito è che lei non è esente dal rendere la Dichiarazione di Immediata Disponibilità ad eventuali proposte di lavoro.

La seconda domanda contiene considerazioni assolutamente irrilevanti al contesto che qui si discute.

Per quanto attiene il terzo quesito, invece, va riferito che sono considerati già occupati coloro che dichiarano una situazione lavorativa nelle forme di avvio di un’attività di lavoro dipendente, autonomo e di impresa individuale o di partecipazione (non rientrano, dunque, le prestazioni di lavoro occasionale).

Inoltre, va sempre ricordato che l’importo di redditi di natura qualsiasi eventualmente percepiti in corso di fruizione di RDC comporterebbe una decurtazione del beneficio (se non la revoca dello stesso).

18 Dicembre 2020 · Roberto Petrella


Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » RDC studentessa fuori corso – Sono obbligata ad accettare proposte lavorative?. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.