Reddito di cittadinanza e variazioni – Abitavo in un appartamento in comodato ma ora ho trovato casa in affitto





A partire da gennaio 2020 potrà rendere una nuova Dichiarazione Sostitutiva Unica per il ricalcolo dell’ISEE ed ottenere RdC senza contributo di locazione





Ho fatto un ISEE e richiesto reddito di cittadinanza: ho dichiarato che vivo in casa in comodato e il proprietario vuole che lasci la casa. Ho trovato una casa a 250 euro/mese e il proprietario e disposto a farmi un contratto a cedolare secca 3+2. Come posso fare per richiedere questo sussidio inserito nel reddito di cittadinanza?

Temo che dovrà accontentarsi, per ora, del reddito di cittadinanza senza contributo di locazione: a partire dal 16 gennaio 2020 potrà rendere una nuova Dichiarazione Sostitutiva Unica per il ricalcolo dell’ISEE e rinnovare la domanda di Reddito di Cittadinanza. A meno che l’INPS, nel frattempo, non renda nota una procedura per comunicare variazioni del canone di locazione.

Al momento, il modello RDC/PDC COM Esteso prevede solo la comunicazione relativa a variazioni dell’importo della rata del mutuo.

18 Maggio 2019 · Genny Manfredi


Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con Whatsapp

condividi su Whatapp

    

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Reddito di cittadinanza e variazioni – Abitavo in un appartamento in comodato ma ora ho trovato casa in affitto. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.