Rc auto e sconti obbligatori – Cosa accade senza decreto attuativo?


In merito al DDL concorrenza 124/2017 e agli sconti RC auto obbligatori, un mio amico assicuratore mi ha detto che senza il decreto attuativo vero e proprio, cambierà poco e niente.

E’ vero?

Com’è la situazione attuale?

Il suo amico non ha tutti i torti: i tagli alle tariffe RC Auto, previsti dal prossimo 10 di luglio, rischiano di rimanere solo un provvedimento scritto sulla carta, per la mancanza di un decreto attuativo per l’applicazione degli sconti previsti dal DDL concorrenza 124/17.

Infatti, il Disegno di legge e il successivo regolamento numero 37/2018 dell’IVASS che ne disciplina le modalità, stabiliscono che gli assicurati muniti di apparecchiature di geolocalizzazione, come le scatole nere, abbiano diritto a uno sconto sul premio assicurativo che le compagnie sono obbligate a riconoscere.

Tuttavia, il regolamento rischia di non concretizzarsi nei vantaggi tariffari, in quanto servirebbe l’apposito decreto attuativo (non ancora varato) da parte del Ministero dei Trasporti e dello Sviluppo economico.

Il Decreto, atteso da più di un anno, doveva essere emanato entro sei mesi dall’approvazione della legge.

Esso è finalizzato a regolare la disciplina degli standard minimi e dell’interoperabilità delle scatole nere, in modo da evitare che le diverse compagnie non riconoscano gli apparecchi precedentemente montati dagli assicurati.

Tuttavia, in mancanza di questo, i principi stabiliti dalla legge 124 rischiano di rimanere lettera morta.

22 Giugno 2018 · Eleonora Figliolia



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rc auto e sconti obbligatori – Cosa accade senza decreto attuativo?