Quota disponibile nel testamento - L'eredità è costituita da una casa

In un testamento ove risulta scritto "lascio i miei diritti su una casa ad un figlio" e "lego una casa ad un'altra persona", a cosa equivalgono i diritti lasciati alla proprietà? In questo caso la quota disponibile sarà il legato o anche i diritti lasciati come sopra scritto?

In questo caso la quota riservata all'unico figlio, in assenza di coniuge, è pari alla metà del valore della casa: la quota disponibile al de cuius per i legati è naturalmente, pari al restante 50%.

Poi bisogna vedere cosa intendesse il defunto per diritti da lasciare al figlio (di usufrutto, di abitazione?): ma non credo che essi possano essere valorizzati fino alla metà del valore dell'immobile.

18 aprile 2019 · Ornella De Bellis

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

eredità - quota di legittima e quota disponibile

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca