Assegno Ordinario di Invalidità (AOI) – Al compimento dell’età pensionabile viene trasformato d’ufficio in pensione di vecchiaia

Argomenti correlati:

Dal 2011 sono intestatario di Assegno ordinario d’invalidità: nel 2014 sono stato riconosciuto inabile al lavoro (articolo 2, legge 222/1984) ma per problemi familiari non ho potuto lasciare l’attività di lavoratore dipendente privato continuando a percepire reddito di lavoro e di Inps AOI.

Oggi, nel 2019, sono un lavoratore appena cessato con AOI definitivo. Pensavo di far valere il riconoscimento della pensione di inabilità lavorativa riconosciuta nel 2014, ma il patronato a cui mi sono rivolto mi riferisce che il riconoscimento del 2014 decade dopo tre anni e che dunque occorre presentare nuova domanda per pensione di inabilità lavorativa.

Per non perdere tempo ho acconsentito ad inoltrare nuova domanda 40 giorni fa: secondo voi è corretto quanto riferitomi dal patronato? Se sì, sapreste in che tempi l’Inps convoca a visita per questo tipo di prestazione? Ringrazio e saluto.

Il diritto all’Assegno Ordinario di Invalidità (AOI), se riconosciuto, ha durata triennale, decorrente dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.

Il beneficiario può chiedere il rinnovo anche prima della data di scadenza: dopo tre riconoscimenti consecutivi, l’assegno di invalidità è confermato automaticamente (diventa definitivo), salvo le facoltà di revisione e al compimento dell’età pensionabile l’assegno ordinario di invalidità viene trasformato d’ufficio in pensione di vecchiaia.

Quindi, è corretto che lei debba procedere al terzo rinnovo: per i tempi della chiamata a visita, ci spiace ma non siamo in grado di fornire indicazioni. Tuttavia, in caso di riconoscimento dell’AOI, la decorrenza economica dei benefici economici (anche agli effetti della trasformazione d’ufficio in pensione di vecchiaia dell’assegno ordinario di invalidità) è sempre fissata nel primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.

16 Giugno 2019 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pensione ordinaria di invalidità e pensione di invalidità civile - Differenze
La pensione ordinaria di inabilità, prevista dell'articolo 2 della legge 222/1984, costituisce una prestazione di natura previdenziale, è collegata alla esistenza di un rapporto previdenziale, presuppone lo svolgimento di una pregressa attività lavorativa, ha come punto di riferimento la capacità lavorativa specifica dell'assicurato, è correlata alla impossibilità dello svolgimento in maniera non usurante della suddetta attività lavorativa o di altra confacente alle specifiche attitudini dei soggetto; e pertanto, coerentemente al ruolo suppletivo del sistema previdenziale, la presenza di una residua capacità lavorativa non è ostativa al riconoscimento della pensione ordinaria di inabilità allorché non sia comunque in grado di garantire ...

Previdenza - Quali sono gli importi minimi della pensione (di vecchiaia) e dell'assegno sociale?
Sono una donna nata nel 1953: percepisco una pensione di reversibilità e sono una lavoratrice dipendente dal febbraio del 2003. Sono stata ad un patronato quest'estate e secondo il calcolo dovrei andare in pensione il 1 Marzo del 2024. Questa mattina però andando all'Inps e chiedendo l'estratto previdenziale noto che sotto la tabella del calcolo previdenziale pre e post 2011 una scritta in neretto con scritto: "Settimane di Anzianità contributive per la misura della pensione 648 - Importo pensione 333,7725. Visto che le mie forze se ne stanno andando per il lavoro che faccio e visto che godo della reversibilità ...

Contributi inps e simulazione pensione - Possibile che dopo più di vent'anni di contributi versati spetti un importo di pensione di vecchiaia minore dell'assegno sociale?
Mia moglie 64 anni, con più di 20 anni di contributi, come dipendente: simulando la futura pensione presso l'inps mi dice che andrà in pensione a dicembre 2023, con un importo lordo di 452 euro mensile. Mi chiedo che servono 20 anni di contributi per percepire una pensione più bassa di quella sociale. Vorrei un vostro parere in merito. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Assegno Ordinario di Invalidità (AOI) – Al compimento dell’età pensionabile viene trasformato d’ufficio in pensione di vecchiaia