Pignoramento dello stipendio - Per quanto tempo al massimo può andare avanti la trattenuta?

Per quanto tempo al massimo può andare avanti la trattenuta di un quinto dello stipendio da parte del creditore? Mi spiego: supponendo che dal mese di gennaio 2018 vengano versati dal mio stipendio 300 euro al mese per un debito di 70 milaeuro, ci vorrebbero minimo 20 anni per estinguerlo. Se io andassi in pensione tra 5 anni, la pensione non potrebbe essere pignorata per circa 750 euro (se ho ben capito) e quindi la cifra di 300 euro diventerebbe dopo 5 anni 150. È corretto? Nel caso io non riuscissi a estinguere il debito questo verrebbe annullato o passerebbe ai miei eredi?

E nel caso, secondo voi si potrebbe proporre fra cinque anni un saldo a stralcio sull'importo residuo anche se è in corso il pignoramento dello stipendio? Tipo residuo ancora di 40 mila euro chiedo la chiusura del debito con 20 mila o una volta intervenuto il giudice non si può tornare indietro?

I suoi ragionamenti ed i suoi calcoli sono corretti: si presume che lei sia uno dei pochi fortunati a poter andare in pensione con il regime retributivo e non con quello contributivo.

Qualora non riuscisse ad estinguere in vita il debito azionato, quello residuo passerà a carico dei suoi eredi.

Potrà sempre raggiungere un accordo con il suo creditore per una chiusura a saldo stralcio: magari sarà anche fortunato a contattarlo in un momento in cui egli avesse bisogno di immediata liquidità.

17 febbraio 2018 · Genny Manfredi

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca