Trattenuta per pignoramento dello stipendio interrotta a causa della scadenza del contratto di lavoro a tempo determinato – Fino a quando il creditore potrà agire nei miei confronti?


Argomenti correlati:

Anni fa mi è stato fatto un pignoramento di 1/5 dello stipendio per un debito con un privato: cinque anni fa il contratto di lavoro è terminato (era a tempo determinato) e ci ho messo un po’ a trovare un nuovo impiego. Il creditore però, da allora non si è più fatto sentire. Per quanto tempo potrà ancora agire nei miei confronti?

Il creditore potrà perdere il diritto di pretendere il rimborso del credito insoddisfatto decorso un decennio dall’ultimo prelievo dallo stipendio effettuato a favore del creditore procedente da parte del precedente datore di lavoro: a meno che il creditore non abbia rinnovato il decorso del termine prescrizionale con una raccomandata AR di sollecito del rimborso del residuo o con un tentativo, anche infruttuoso, di pignoramento/espropriazione messo in atto nei confronti del debitore inadempiente.

4 Settembre 2021 · Ludmilla Karadzic



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Trattenuta per pignoramento dello stipendio interrotta a causa della scadenza del contratto di lavoro a tempo determinato – Fino a quando il creditore potrà agire nei miei confronti?